La brochure dà indicazioni. per prevenire truffe agli anziani
La brochure dà indicazioni. per prevenire truffe agli anziani
Improbabili tecnici incaricati della lettura del contatore, falsi postini e falsi medici. Tutti i tranelli nei quali possono cadere gli anziani, i più esposti ai pericoli di un’attività delinquenziale che spesso si nasconde dietro profili apparentemente inoffensivi. Per prevenire e contrastare questo fenomeno,...

Improbabili tecnici incaricati della lettura del contatore, falsi postini e falsi medici. Tutti i tranelli nei quali possono cadere gli anziani, i più esposti ai pericoli di un’attività delinquenziale che spesso si nasconde dietro profili apparentemente inoffensivi. Per prevenire e contrastare questo fenomeno, fornendo suggerendo regole di comportamento, nasce ‘Occhio alla truffa’’, una campagna di prevenzione rivolta ad anziani, e non solo. Un progetto finanziato dal Ministero dell’Interno e realizzato dall’assessorato ai Servizi Sociali del Comune della Spezia in collaborazione con Auser, ente capofila, Federconsumatori, Ada, Aidea e Aidea Solidarietà. Un servizio di assistenza messo a punto, col contributo della rete locale di volontariato, per assicurare sostegno a tutte le vittime di furti e raggiri, ma anche a quanti abbiano la necessità di avere un supporto informativo utile a destreggiarsi tra pratiche di vendita a domicilio, investimenti economici, prestiti e telemarketing. Consulenza, dunque, ma anche prevenzione. Da questo spirito di servizio è nato sia un primo pieghevole contenente indicazioni utili per sapere a chi rivolgersi in caso di necessità, sia una brochure contenente un più dettagliato vademecum sui comportamenti di autotutela da adottare per proteggere se stessi e i propri cari.

Il pieghevole, che sarà distribuito nei prossimi giorni, evidenzia il numero 3389133599 al quale fare riferimento per denunce e richieste di aiuto: una squadra di esperti sarà a disposizione per attività di consulenza legale, finanziaria, digitale e psicologica.