Foto, creatività e...botanica. Giulia, Lara e Nicole insieme nello Studio

Due fotografe e una grafica uniscono le loro esperienza in un nuovo progetto "Vogliamo creare un’area di condivisione per far avvicinare altre persone".

Foto, creatività e...botanica. Giulia, Lara e Nicole insieme nello Studio

Foto, creatività e...botanica. Giulia, Lara e Nicole insieme nello Studio

Il Made in La Spezia funziona, soprattutto se si uniscono grandi sensibilità. Quelle di Giulia Grillo, Lara Viani e Nicole Amodio sono particolari. Insieme hanno creato ‘Lo Studio’, il loro mondo, fatto di creatività e... richiami botanici. Le prime due sono fotografe, la terza è una grafica. È laureata in biologia Giulia, 34enne spezzina che ha deciso, dopo la gravidanza (è mamma di Tommaso), di dare sfogo alla passione della fotografia, coltivata attraverso anni di workshop. L’unione degli intenti e l’idea di quello spazio comune, arriva da lei. "Prima collaboravo con un’agenzia immobiliare – dichiara – adesso mi occupo di servizi agli eventi (matrimoni etc), ritratti di famiglia e di bambini, in un percorso che diventa anche d’amicizia coi clienti, oltre alla fresca specializzazione nello still life. In più integro con i video, pure coi droni". In quegli stessi locali di via Rebocco 1, Lara 43 anni e originaria di Vezzano Ligure, aveva la sua attività di fotografa, ma divideva il suo tempo con il lavoro di educatrice in un asilo privato. "Sarà un’avventura stimolante – afferma – Ero qui con il mio compagno architetto, poi lui ha cambiato sede. Non è che mi sentissi sola, ma il confronto è alla base della crescita". Dalle foto artistiche ai ritratti, Viani si sofferma soprattutto sull’architettura, per hotel, ristoranti e attività commerciali in genere (collabora con Airbnb). Vezzanese anche Nicole Amodio, 35 anni, che dopo gli studi di grafica all’università, vanta un master in illustrazioni a Firenze, e per sei anni è stata visual designer tra Londra e Barcellona. Aveva uno studio a Sarzana, ma anche lei ‘soffriva di solitudine’. E pure lei, dopo la nascita della figlia Adele, ha dato una svolta.

"Sono un’illustratrice e mi occupo di partecipazioni, inviti e loghi, oltre che di animazioni e di realizzare siti – spiega – Dopo il parto, mi è presa poi la fissa per le camerette, le progetto e creo le illustrazioni sulle pareti". ‘Lo Studio’ ha una sala posa con i fondali, un punto d’incontro per i clienti, una sala computer e pure un ambiente per i set in esterna. "Servirà spesso per i momenti di relax", dicono. Comunque ‘Lo Studio’ non sarà soltanto un’area di lavoro, ma di condivisione. "Vogliamo che altre persone si avvicinino alla nostra arte, per scambiarci visioni, non solo artistiche". ‘Lo Studio’ verrà inaugurato domani, sabato, alle 17.30 con le note del dj Bud Lee fino alle 21.30, poi gli eventi (info a [email protected] e su Instagram lostudio.laspezia) proseguiranno, intanto, il 28 ottobre col cantautore L’Imbrunire e l’attore Giovanni Berretta a proporre ‘Stranizza - Sussurrami quello che non sai dire’, poi il 25 novembre ‘Disegna la tua storia di Natale’ un laboratorio artistico per bambini, e il 13 gennaio il Caffè filosofico con Roberta Ruozi.

Marco Magi