La Spezia, 11 aprile 2018 - La costante attenzione dei carabinieri nel controllo del centro della Spezia ha consentito, negli ultimi giorni, di condurre a termine una serie di attività, denunciando un 19enne e arrestando un uomo di 51 anni. In particolare, è stato deferito in stato di libertà un giovane di origine sudamericana, di 19 anni, sorpreso in via Gramsci, nelle vicinanze di un parcometro, che presentava segni di tentativo di scasso.

La perquisizione personale ha permesso di recuperare e sequestrare una spatola da muratore e un cacciavite. Il giovane dovrà rispondere di tentato furto aggravato e possesso ingiustificato di chiavi alterate e di grimaldelli. Il ragazzo, a distanza di poche ore, a seguito di controllo operato dai militari di Mazzetta,è stato trovato, in piazza Brin, in possesso di un coltello a serramanico con lama lunga 9 cm e denunciato per porto illegale d’arma. L’area di piazza Brin, infatti, è stata oggetto di controlli particolarmente mirati, nel corso dei quali, peraltro, un altro giovane sudamericano è stato trovato in possesso di 4 grammi di marijuana. Ieri, inoltre, sempre nel quartiere umbertino, i carabinieri della stazione di Mazzetta hanno sorpreso un 51enne intento, all’interno della propria abitazione, a confezionare dosi di hashish e marijuana. La perquisizione dell’abitazione ha permesso di recuperare 77,5 grammi di hashish, 2 grammi di marijuana e materiale vario per il confezionamento dello stupefacente. L’uomo è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e tradotto nella casa circondariale della Spezia. Stamattina, infine, sempre i militari di Mazzetta, durante un servizio nel Quartiere Umbertino, hanno individuato un giovane italiano, già in passato resosi protagonista di furti all’interno di autovetture in sosta, risultato destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere: il giovane è accompagnato in carcere.