Il gol in rovesciata di Mora. Non è bastato
Il gol in rovesciata di Mora. Non è bastato

La Spezia, 17 febbraio 2019 - Una sconfitta contro una grande squadra come il Verona, per lo Spezia che passa in vantaggio con un bellissimo gol di Mora, ma subisce la rimonta degli avversari che espugnano il Picco e interrompono la striscia di nove risultati utili degli aquilotti.

Mister Marino deve rinunciare dall'inizio a De Col, Capradossi e Da Cruz, ma ritrova in avvio capitan Terzi, sempre in coppia con Ligi, mentre sul fronte opposto Grosso schiera l'ex aquilotto Bianchetti, oltre ad un solo attaccante come Di Carmine un folto centrocampo. Passano solo 4 minuti e lo Spezia passa in vantaggio: sul cross dalla destra di Ricci, esce il portiere per anticipare Galabinov e Mora dal limite dell'area con una rovesciata, la piazza in pallonetto alle spalle di Silvestri. Sul traversone dalla sinistra di Augello all'8', non ci arrivano Galabinov e Okereke.

Rispondono i veneti al 14' e sul tiro di Bianchetti, ci mette la testa Di Carmine sotto porta, mandando fuori dallo specchio. Da un rilancio dalla difesa di Terzi, palla a Galabinov che si fa tutta la metà campo avversaria e scarica il destro, contrastato, spedendo fuori (17'). Affondano sulla destra i veronesi e Di Gaudio riceve in area, ma il suo tiro è debole e Lamanna blocca facilmente a terra (23').

Tocca poi a Galabinov chiamare in causa Silvestri che respinge con i pugni il diagonale (24'). Sul ribaltamento dell'azione il Verona pareggia con Zaccagni che scende centralmente indisturbato e con un destro a filo d'erba fa centro alla sinistra di Lamanna, molto vicino al palo (25'). È l'1-1.

Continuano a premere gli ospiti e Terzi interviene in extremis su Di Carmine pronto a battere a rete (27'). Bella la girata di Di Carmine alla mezz'ora, ma Lamanna blocca senza patemi. Carica bene il destro dal limite Bidaoui senza però centrale la porta (33'). Vicini al vantaggio i veneti al 36' con Lamanna che respinge la staffilata di Di Gaudio, e Bidaoui disturba Bianchetti pronto a ribattere a rete, con palla fuori. Si rivede anche lo Spezia al 45', però il colpo di testa di Galabinov su cross di Ricci va lontano dai pali.

La ripresa inizia con gli stessi 22 in campo e il Verona con Di Gaudio spreca incredibilmente – contrastato da Terzi - l'occasione dell'1-2 al 3' sulla respinta di Lamanna con un tap-in a porta vuota, spedito sul fondo. Protestano poi gli scaligeri per uno scontro in area tra Lamanna e il lanciato Di Carmine al 6', ma l'arbitro fa proseguire. In vantaggio gli ospiti ci vanno però al 16' quando la cannonata di Gustafson rimbalza davanti a Lamanna con palla che schizza nell'angolino alla sua destra.

È l'1-2. È praticamente un tocco senza forza quello di Ligi, dopo un batti e ribatti in area, sulla punizione dalla sinistra di Augello (24'). Spreca clamorosamente Galabinov colpendo di testa alto, sul traversone perfetto di Ricci (26'). Poi lo Spezia prova ad attaccare, ma il Verona non sta a guardare. Ci prova Bianchetti da fuori area al 44', ma sbaglia bersaglio, mentre è centrale la punizione di Pierini al 47' e stessa cosa per l'incornata di Galabinov su cross di Augello al 50'. Al triplice fischio esultano i veronesi, ma anche i tifosi spezzini applaudono i loro beniamini.

Spezia-Verona 1-2 (pt 1-1)

SPEZIA (4-3-3): Lamanna; Vignali, Terzi, Ligi, Augello; Bartolomei (27' st Crimi), Ricci (39' st Pierini), Mora; Okereke (13' st Gyasi), Galabinov, Bidaoui. A disp. Manfredini, Barone, Brero, Crivello, Mastinu, De Francesco, Maggiore, Erlic, Acampora. All. Marino.

VERONA (4-5-1): Silvestri; Bianchetti, Dawidowicz, Marrone, Vitale; Lee, Faraoni (27' st Colombatto), Gustafson, Zaccagni, Di Gaudio (21' st Tupta); Di Carmine (38' st Laribi). A disp. Ferrari, Berardi, Henderson, Pazzini, Balkovec, Almici, Empereur. All. Grosso.

Arbitro: Pezzuto di Lecce (assistenti Grossi di Frosinone e Vecchi di Lamezia Terme; quarto uomo Fiero di Pistoia).

Marcatori: 4' pt Mora (S), 25' pt Zaccagni (V); 16' st Gustafson (V).

Note: spettatori paganti 2.120 con un incasso di 21.150 euro; abbonati 3.719 con quota non comunicata. Ammoniti Zaccagni. Faraoni Vignali, Tupta, Ricci. Tiri in porta 3-6. Tiri fuori 5-3. In fuorigioco 2-2. Angoli 5-2. Recuperi 0' pt e 5' st.