Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

Galileo, una sconfitta di rigore

Follonica superato in casa dal Valdagno al termine dei tiri dal dischetto andati ad oltranza

C’è voluta una bomba di Motaran al "sette" della porta difesa da Barozzi ai tiri di rigori per regalare il successo al Valdagno nella seconda sfida dei quarti di finale playoff di hockey su pista. E’ stata la squadra Vicentina a superare il Galileo Follonica (7-8 il finale) in una partita dalle mille emozioni.

Adesso ci vorrà la bella per conoscere la sfidante del Lodi in semifinale.

Primo tempo tutto di marca Valdagno: i vicentini chiudono in vantaggio 0-3 e dimostrano una verve inaspettata. In rete nella prima frazione ci vanno De Oro (il migliore dei suoi), Motaran e Cocco.

Il secondo tempo è tutto del Galileo Follonica con Francesco Banini che accorcia subito. La parte centrale del tempo premia ancora il Valdagno con Ciocale (che segna l’1-4) ma Montigel su rigore accorcia ancora. De Oro sembra allungare definitivamente ma Fede Pagnini (ancora rigore) e i fratelli Banini rimettono in pareggio una partita che pareva impossibile.

Barozzi e Sgaria confezionano il pari nei tempi regolamentari. Nel primo supplementare la partita continua ad essere vibrante.

Prima il Valdagno va in vantaggio con De Oro che deposita alle spalle di Barozzi un cioccolatino al volo ma Francesco Banini, con una "bomba" delle sue impatta ancora la partita. Lo stesso De Oro, sul quindicesimo fallo di squadra del Follonica ha l’occasione ghiotta ma spara fuori. Poi è Davide Banini che ha la pallina per la vittoria ma anche lui tira fuori. E poi ai tiri diretti ha ragione il Valdagno che sabato si giocherà il passaggio in semifinale per affrontare il Lodi.

GALILEO FOLLONICA: Barozzi (Irace); D.Banini, F.Pagnini, M.Pagnini, F.Banini, Bonarelli, Montigel, Llobet. All. Silva.

VALDAGNO: Sgaria (Fongaro); Motaran, De Oro, Piroli, Clodelli, Ciocale, Cocco, Gonzalez, Mir. All. D.Mir.

Arbitri: Ferrari e Carmazzi

Marcatori: De Oro (3); Motaran, Ciocale, Cocco, Montigel, F.Banini (2), D.Banini, M.Pagnini, F.Pagnini.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?