Il direttore generale Filippo Vetrini
Il direttore generale Filippo Vetrini

Follonica, 9 settembre 2021 - Un girone con toscane, laziali e umbre. Il Follonica Gavorrano è stato inserito nel girone E di serie D. non una novità, in quanto i minerari nelle ultime stagioni sono sempre stati inseriti in tale girone. Con le toscane divise in due gruppi, nel girone E da alcuni anni hanno trovato spazio anche formazioni laziali. La novità, rispetto allo scorso anno, è costituita dalla presenza di Arezzo, Cascina, Pro Livorno, Unipomezia, Rieti e il ritorno del Poggibonsi neo promosso. Un girone importante insomma, dove il blasone dell’Arezzo, e una piazza importanti come Rieti, non posso che fare bene anche al Follonica Gavorrano, che punta ad un ruolo importante in questo campionato. Rispetto all’anno scorso non ci sono più Siena (ripescato), Montevarchi (promosso), Trastevere (inserito nel girone F), e i minerari di mister Bonura potrebbero anche ambire a qualcosa di più dei playoff. “E’ un girone equilibrato – dice Filippo Vetrini, direttore generale del Follonica Gavorrano -. L’Arezzo parte con i favori del pronostico, poi noi lotteremo per il secondo posto insieme ad altre squadre. Rieti ha blasone, Pro Livorno lo scorso anno ha fatto bene, le umbre e le laziali sono sempre difficili da affrontare in casa loro”. La stagione ufficiale dei minerari inizierà mercoledì 22 con il primo turno di Coppa Italia di serie D. Appuntamento al Malservisi-Matteini contro la Pianese.