L'assessore alla Cultura Luca Agresti
L'assessore alla Cultura Luca Agresti

Grosseto, 15 luglio 2018 - La stagione teatrale 2018/2019 porta in scena la prosa, la danza, il musical, ma anche i giovani e la loro formazione. Sono 20 gli spettacoli in cartellone da ottobre ad aprile con due prime nazionali e alcune repliche. Questa la proposta messa a punto dal Comune di Grosseto in collaborazione con Fondazione Toscana spettacolo onlus. “I successi delle passate Stagioni teatrali sono linfa vitale per proseguire sulla strada della passione e della ricerca di spettacoli di qualità in grado di soddisfare tutti i palati – spiegano il sindaco, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, e il vice sindaco e assessore alla Cultura, Luca Agresti -. Quest'anno poi ci siamo spinti oltre, riservando un'attenzione particolare ai giovani e ai giovanissimi, non solo come spettatori, ma soprattutto prevedendo per loro un ruolo da protagonisti con un progetto formativo e con laboratori a loro dedicati, come nel caso di Pierino e il lupo che sarà poi una delle performance in programma il prossimo autunno”.

“Dopo tante stagioni teatrali di successo a Grosseto, frutto delle affinità e del lavoro sinergico fra l’Amministrazione comunale e Fondazione Toscana Spettacolo, abbiamo costruito un grande cartellone pensato per tutti i pubblici – sottolineano per la Fondazione Toscana Spettacolo la presidente Beatrice Magnolfi e il direttore Patrizia Coletta –. Nella stagione 2018-2019 si intrecciano la tradizione con l’innovazione, i classici con la nuova drammaturgia, i grandi maestri della scena con giovani artisti emergenti. Sarà un programma con testi di assoluto livello, con importanti firme e interpreti del teatro italiano, pensato per essere ancora più variegato e inclusivo”.

La stagione teatrale 2018/2019 contiene una molteplicità di spettacoli appartenenti a generi teatrali diversi e si svolge in un progetto unitario. E anche quest'anno sono previsti abbonamenti molteplici: a 7 spettacoli al teatro Moderno, a 8 spettacoli al teatro degli Industri, a 10 spettacoli sempre agli Industri, completi con 7 spettacoli al Moderno e 8 agli Industri, abbonamenti completissimi con 7 spettacoli al Moderno e 10 spettacoli agli Industri. Previste inoltre formule speciali per i giovani con Giovani@ e Giovani# (riservati agli under 30 e agli studenti delle scuole medie e superiori) con 3 spettacoli agli Industri. Ma sono anche previste riduzioni ai singoli spettacoli sempre per i giovani e agevolazioni, per gli abbonati, sugli ingressi al museo e per altri eventi
e istituzioni culturali.