Il regista Francesco Falaschi
Il regista Francesco Falaschi

Grosseto, 9 luglio 2017 – “Palato assoluto”. Il titolo lascia facilmente intuire che di cucina si parla nel nuovo film del regista grossetano Francesco Falaschi. “Una commedia con spunti di riflessione. Un viaggio in Toscana di due chef, maestro e allievo, verso un contest di cucina.Il quarantenne cuoco stellato – spiega Falaschi – perde il lavoro e si ritrova a insegnare in attività gestite dai servizi sociali. Qui conosce l’allievo ventenne che cercherà di portare alla ribalta”. Il soggetto del film è stato scritto da Falaschi, Alessio Brizzi e Filippo Bologna. Per il regista maremmano si tratta del quarto lungometraggio. Alla stesura della sceneggiatura hanno contribuito anche Ugo Chiti e Federico Sperindei. Adesso che le riprese stanno per iniziare, la casa cinematografica Verdeoro cerca su Roma e in Toscana attori e comparse: ragazze e ragazzi dai 18 ai 25 anni, donne e uomini dai 25 ai 60 anni. Oltre alle figurazioni verranno assegnati anche piccoli ruoli per il film che uscirà nelle sale tra febbraio e aprile 2018.

Le riprese si terranno a Roma e in alcune location della Toscana tra il 24 luglio e il 9 settembre. Per candidarsi inviare una email all’indirizzo castingpalatoassoluto@gmail.com con allegate due foto, un primo piano e una figura intera con sfondo neutro. Vanno indicati nome, cognome, telefono, residenza, età, peso, altezza, periodo di disponibilità. Una grande occasione, dunque, per comparire sul grande schermo, diretti da un regista di talento. Il suo primo lungometraggio, “Emma sono io”, con protagonista Cecilia Dazzi risale al 2002. Dopo cinque anni ha diretto il suo secondo lungometraggio, Last Minute Marocco, una commedia con Valerio Mastandrea, Maria Grazia Cucinotta e Nicolas Vaporidis. Nel 2011 il suo terzo lungometraggio, Questo mondo è per te, girato in Maremma tra Follonica, Grosseto e Scansano, con Cecilia Dazzi, Paolo Sassanelli, Sergio Sgrilli e Paolo Migone, e un esordiente Matteo Petrini nel ruolo del protagonista. Tanti i cortometraggi scritti e diretti che hanno ricevuto premi in Italia e all’estero.