Polizia
Polizia

Grosseto, 2 luglio 2020 - La procura dei minori di Firenze avrebbe iscritto nel registro degli indagati tre ragazzi minorenni che, secondo il racconto della vittima, una adolescente 15enne, sarebbero accusati della violenza sessuale nei suoi confronti avvenuta la sera di sabato 27 giugno nella zona di Marina di Grosseto. Le indagini, coordinate dal procuratore minorile Antonio Sangermano, sono condotte dalla squadra mobile grossetana.

La ragazza, secondo il suo racconto, sarebbe stata abusata da altri adolescenti, di età fra i 16 e i 17 anni, nel bagno di un'abitazione privata durante una festa in casa. Secondo quanto appreso la ragazza conoscerebbe, pur non essendo suoi amici diretti, i tre presunti aggressori e li avrebbe indicati ai genitori, che poi hanno fatto denuncia alla polizia. Inoltre, la squadra mobile sarebbe stata incaricata di cercare eventuali video che potrebbero esser stati filmati coi cellulari durante la festa e anche, non viene escluso, durante la presunta violenza.

Secondo quanto si apprende, i tre ragazzi - studenti che vivono tutti nella zona di Grosseto con le famiglie - hanno ricevuto avvisi di garanzia. Per riscontrare il racconto della 15enne, in base al quale vengono indagati, potrebbero essere interrogati. Insieme ai genitori, i tre oggi si sono recati negli studi dei rispettivi avvocati difensori dai quali, in base agli avvisi, sono stati informati di essere tutti indagati per violenza sessuale in concorso.

La vicenda nasce dal racconto della 15enne, che un paio di giorni dopo la festa in casa, avrebbe rivelato al padre e alla madre la violenza che avrebbe subito. Secondo le prime ricostruzioni del racconto risulta che tre ragazzi, di poco più grandi di età di lei, l'avrebbero costretta a andare con loro nel bagno: due l'avrebbero abusata all'interno mentre un terzo avrebbe tenuto bloccata la porta.