Con la partenza dei saldi i negozi del centro storico sperano di intercettare turisti
Con la partenza dei saldi i negozi del centro storico sperano di intercettare turisti

Grosseto, 1 agosto 2020 - Partono oggi anche in Maremma i saldi estivi. E mai come quest’anno saranno ’particolari’, caratterizzati cioè da aspettative che si discostano in maniera netta da quelle degli anni precedenti. Quelli che iniziano oggi e che andranno avanti fino allla fine del mese verranno ricordati come i ’saldi del coronavirus’ e sia i negozianti, sia i potenziali clienti interpretano questo periodo proprio in relazione a ciò che l’emergenza sanitaria ha prodotto sui negozi.

Da una parte i cittadini temono, o sperano, di trovare ribassi particolarmente forti su quelle merci che sono rimaste invendute nel periodo di lockdown; dall’altra i negozianti confidano nel fatto che la scontistica autorizzata possa aiutare a recuperare almeno una parte degli incassi persi in primavera a causa della chiusura forzata. Ma stando ai racconti di alcuni commercianti per quanto riguarda la merce posta in saldo si tratta in prevalenza di quella della stagione in corso.

«Per tutto ciò che era rimasto inveduto della collezione primavera – rivela Assunta Ricciardi , responsabile negozio di YamamaY al Centro commerciale Aurelia Antica – la Regione Toscana ci ha dato la possibilità di effettuare promozioni speciali nel periodo precedente ai saldi e questo ci è stato di grande aiuto a liberarci dell’invenduto durante il lockdown, sicché adesso partiamo con saldi veri sulla merce di stagione: 30% sulla collezione estate. Poi abbiamo anche il 50% sul restante della collezione primavera. Sono fiduciosa perché in Maremma ci sono tantissimi turisti quest’anno e dunque speriamo che dopo il mare possano passare da noi". «C’è un cauto ottimismo – conferma Laura Mennilli , direttore del Centro commerciale Aurelia Antica – Tutti noi stiamo vivendo un anno molto particolare nel quale sono saltate abitudini e modi di fare e di vivere. Sotto molti punti di vista è un momento ancora da decifrare, però un dato mi sembra emerga molto chiaramente: c’è una maggiore attenzione al rapporto qualità/prezzo e dunque credo che i saldi, dal punto di vista della clientela siano improntati proprio a questa filosofia. Scarso rilievo dell’approccio compulsivo e più attenzione alla qualità, magari da conquistare con un grosso sconto. Il nostro centro commerciale con tutti i negozi che ospita è pronto a raccogliere la sfida e la nostra posizione logistica, che ci fa essere cerniera con le spiagge di Marina e Principina a Mare ci fa essere prudentemente ottimisti".
«Il nostro settore non rientra nei saldi, ma abbiamo offerte molto vantaggiose in ogni periodo dell’anno – dice Riccardo Berni di Briko Ok – Il prossimo 6 agosto uscirà il nostro nuovo volantino dove la clientela potrà trovare molti articoli a prezzi decisamente convenienti".
Anche Toscano Alta Sartoria negli show-room di via Senegal a Grosseto e di via Fillungo 54 a Lucca, nonostante una produzione moda di altissima qualità realizzata esclusivamente a mano, si presenterà nei prossimi giorni con qualche sconto. Ma Luciano Bianchi , amministratore delegato di Toscano, resta scettico sui risultati, a livello nazionale, della politica dei ’saldi del coronavirus’. "Probabilmente ci sarà un piccolo rimbalzo – dice Bianchi – ma temo non sarà risolutivo. Già a giugno le merci erano state poste in sconto e dunque chi doveva comprare ha comprato. Comunque teniamo le dita incrociate".
Andrea Fabbri
© RIPRODUZIONE RISERVATA