Guardia di finanza (Foto di repertorio)
Guardia di finanza (Foto di repertorio)

Isola del Giglio (Grosseto), 19 febbraio 2021 - Sigilli a un distributore all'Isola del Giglio (Grosseto) che erogava carburante in quantità inferiore a quanto indicato nel display della colonnina, ed effettivamente pagati dai consumatori. È quanto scoperto nei giorni scorsi dalla guardia di finanza della tenenza di Porto Santo Stefano.

I militari, in collaborazione con l'ufficio metrico della Camera di commercio di Grosseto, si sono presentati presso l'attività ed hanno eseguito tutti gli approfondimenti ed accertamenti del caso. In dettaglio, è stata effettuata una prova di misurazione su 50 litri di carburante, riversati in apposito strumento metrico ufficiale.

Dal riscontro è emerso che l'impianto erogava gasolio in quantità inferiore a quanto indicato nella colonnina, in misura assolutamente non conforme al limite massimo di errore tollerabile. Inoltre è stato accertato che la pompa non era stata sottoposta alla verifica metrica periodica obbligatoria che ne certificasse il regolare funzionamento.

L'erogatore è stato quindi sottoposto a sequestro amministrativo, con apposizione dei sigilli e contrassegno di esito negativo, che inibisce l'uso fino al rispristino della conformità legale. Sono state anche acquisite anche altre informazioni ed elementi per la verifica del corretto assolvimento degli obblighi contabili, certificativi e autorizzativi.