Ippodromo. A giudizio ci va anche il Comune

Il Comune di Follonica si costituisce in giudizio contro la società "Follonica Corse Cavalli" per l'annullamento della revoca della concessione dell'Ippodromo dei Pini. La vicenda si trascina nei tribunali amministrativi.

Ippodromo. A giudizio ci va anche il Comune

Ippodromo. A giudizio ci va anche il Comune

Il ricorso al Tar da parte della società "Follonica Corse Cavalli" presentato per l’annullamento della determina dirigenziale di estinzione della concessione per l’Ippodromo dei Pini, si arricchisce di una novità. Il Comune di Follonica ha infatti deciso di costituirsi in giudizio e ha incaricato lo studio "Villalta" e associati di Milano. La vicenda si trascinerà dunque ancora nelle aule dei tribunali amministrativi. Il primo atto che sancì l’avvio del percorso di revoca, prevista dalla concessione, fu l’inagibilità di alcuni blocchi di appartamenti delle foresterie. Le contestazioni infatti furono numerose e riguardavano il fatto che il concessionario avrebbe dovuto utilizzare gli alloggi esclusivamente per operatori, allevatori, proprietari di cavalli, loro amici o soci. Alcune persone che utilizzavano gli immobili non avevano quei requisiti. Il mandato dei legali è adesso congiunto: il tribunale non ha ancora fissato l’udienza mentre la Fcc non ha ancora chiesto la sospensiva.