Da gavettoni a rissa il passo è stato davvero  breve
Da gavettoni a rissa il passo è stato davvero breve

Grosseto, 17 agosto 2019 -  Un ferragosto molto agitato è stato quello che ha caratterizzato quest’anno il litorale orbetellano dell’Osa-Albegna dove, la tradizione purtroppo consolidata del lancio dei gavettoni d’acqua addosso alla gente, ha fatto si che si scatenassero alcune risse e dei parapiglia sparsi che hanno costretto almeno quattro persone a ricorrere alle cure del pronto soccorso dell’ospedale di Orbetello. Tra questi un bagnino che era in servizio in quel momento tra le file degli ombrelloni della spiaggia privata di una frequentata struttura turistica della zona più a nord di quella fascia di litorale. Il giovane, per il fatto di aver difeso i clienti e di essersi lamentato delle secchiate d’acqua lanciate da un gruppo di giovani e meno giovani che provenivano dalla direzione dei campeggi che sono situati in quell’area, è stato colpito con una testata al sopracciglio che lo ha costretto alle cure dei sanitari.

Trauma da aggressione è stato il referto medico che ha stabilito anche 10 giorni di prognosi, sebbene il ragazzo sia stato mandato a casa dopo un breve periodo di osservazione. Oltre a lui anche un giovane cliente della struttura si è ritrovato nel mezzo alla calca degli accerchiatori e ha riportato un colpo al costato che si è rivelato non grave. Il gruppo dei bagnanti che si era riunito per fare il giro delle secchiate d’acqua si è poi diretto verso la zona più a nord, nei pressi della foce del torrente Osa dove ultimamente è stato installato un ponticello pedonale che permette a turisti e locali di frequentare piu agevolmente quella zona di spiaggia. Erano all’incirca le 16,30, quando gli scherzi sono continuati ed hanno coinvolto almeno altri due frequentatori di quella zona della Costa d’Argento, entrambi incontrati dallo stesso bagnino al pronto soccorso di Orbetello dove la guerra dei gavettoni ha creato una sorta di intasamento. Uno di quest’ ultimi due è stato sottoposto a radiografie e sembra aver riportato una frattura della gamba. Dunque anche quest’anno la tradizionale ma fastidiosa guerra dei gavettoni, che caratterizza un po’ tutto il litorale grossetano, da Follonica, Marina, Castiglione della Pescaia fino a Capalbio ha fatto le sue vittime e creato i soliti disagi che, purtroppo, l’anno successivo vengono puntualmente dimenticati nonostante l’ordinanza comunale vieti tali giochi anche sulle spiagge orbetellana.