Balneari, sì alla proroga: "Grazie al nostro impegno"

Ceccardi (Lega): "Atto importante che dà sicurezza" .

Balneari, sì alla proroga: "Grazie al nostro impegno"
Balneari, sì alla proroga: "Grazie al nostro impegno"

"Grazie alla forza di volontà e alla determinazione dimostrate dalla Lega nell’ultimo Consiglio dei Ministri, i comuni costieri possono emanare la delibera di proroga, per un anno, delle concessioni balneari, sulla base dell’informativa rilasciata dal vicepremier Matteo Salvini. Si tratta di un atto importante che avrebbe lasciato nella più totale incertezza un settore importante della nostra economia, minacciato dalla famigerata direttiva Bolkestein". E’ quanto dichiara l’europarlamentare Susanna Ceccardi (nella foto) della Lega. "La nostra battaglia per tutelare i gestori degli stabilimenti balneari dai diktat europei non è mai venuta meno e oggi ne esce più rafforzata che mai - aggiunge – Già la riforma delle concessioni era stata firmata dall’ex ministro leghista Gian Marco Centinaio. Ed è stata sempre la Lega, con Matteo Salvini, a mappare le coste dimostrando che in Italia non c’è nessuna scarsità di risorse". "Purtroppo – aggiunge l’esponente leghista – la questione rimane ancora giudiziariamente complessa e pendente con Bruxelles ma, quanto meno, grazie alla proroga tecnica contenuta nella circolare esplicativa di Matteo Salvini i balneari, che erano stati lasciati senza alcuna indicazione operativa, potranno superare la scadenza del 31 dicembre 2023 e proseguire la loro attività per tutto il 2024".