La presidente di Auser Grosseto, Vera Bartalucci. , spiega i molti servizi che l’associazione svolge a favore degli anziani
La presidente di Auser Grosseto, Vera Bartalucci. , spiega i molti servizi che l’associazione svolge a favore degli anziani
Auser Grosseto spalanca le porte. I prossimi giorni si annunciano particolarmente impegnativi per le persone anziane che a causa delle norme anti-Covid rischiano di ritrovarsi sole anche se hanno figli e nipoti. Per venire incontro ai cittadini più anziani nei molteplici bisogni che in questo periodo si manifestano più che in passato, Auser Grosseto a partire da domani, dunque, apre la propria sede di Gorarella, in via Enrico De Nicola 19, non solo al mattino, dalle 9 alle 12 (dal lunedì al venerdì), ma anche nei pomeriggi del martedì e del giovedì, dalle 14.30 alle 16.30. In questi orari i volontari...

Auser Grosseto spalanca le porte. I prossimi giorni si annunciano particolarmente impegnativi per le persone anziane che a causa delle norme anti-Covid rischiano di ritrovarsi sole anche se hanno figli e nipoti. Per venire incontro ai cittadini più anziani nei molteplici bisogni che in questo periodo si manifestano più che in passato, Auser Grosseto a partire da domani, dunque, apre la propria sede di Gorarella, in via Enrico De Nicola 19, non solo al mattino, dalle 9 alle 12 (dal lunedì al venerdì), ma anche nei pomeriggi del martedì e del giovedì, dalle 14.30 alle 16.30. In questi orari i volontari consegneranno le mascherine per conto della Protezione civile, ma non solo.

"Siamo pronti e formati anche per l’ascolto – spiega la presidente Vera Bartalucci – grazie al progetto Sportello sociale Auser, al quale tutti possono rivolgersi per ogni tipo di necessità". Il periodo che stiamo vivendo ha reso più difficoltoso lo svolgimento delle funzioni e dei compiti di Auser, impedendo, per esempio, la preparazione dei pasti nei centri o, più semplicemente, l’organizzazione del tempo libero di coloro che, storicamente, si rivolgono all’associazione.

Negli ultimi anni i vertici di Auser (la presidente Vera Bartalucci, il vice Mauro Brazzini e il coordinatore Franco Miglianti), grazie ai tanti volontari dell’associazione, sono riusciti a incrementare le attività e dare sostegno a un crescente numero di anziani. La distribuzione delle mascherine, l’accompagnamento per riscuotere la pensione o per il disbrigo di pratiche, così come la consegna a domicilio di spesa alimentare e farmaci, sono servizi che si attagliano ai nuovi bisogni della terza età all’epoca della pandemia e dei lockdown. "In questo periodo – conclude il coordinatore Franco Miglianti – stiamo contattando telefonicamente tutti gli associati residenti nel comune di Grosseto, circa 1.200, rendendoci disponibili per qualsiasi necessità".

Per svolgere al meglio la propria missione, Auser ha deciso, dal 2003, di strutturarsi in due distinte entità: Auser Onlus, che svolge prevalentemente attività di promozione sociale, e Federazione Nazionale delle Associazioni Auser di Volontariato, dedicata al volontariato. Uno degli obiettivi dell’Auser è aiutare le persone a vivere in modo attivo la vecchiaia, restando il più a lungo possibile a casa propria, nel proprio quartiere.

Un servizio che si rivolge alle persone più anziane e più fragili. Il ‘Filo d’Argento’ con il numero verde gratuito 800-995988, attivo tutto l’anno dalle 8 alle 20 su tutto il territorio nazionale (raggiungibile solo da numero fisso), ad esempio, è lo strumento principale con cui Auser realizza le attività di sostegno e protezione e attraverso il quale gli anziani possono richiedere aiuto e venire in contatto con le strutture Auser del territorio. Gli interventi di sostegno riguardano: accompagnamento protetto con auto, consegna pasti a domicilio, consegna spesa e farmaci, piccoli aiuti in casa, disbrigo pratiche burocratiche, compagnia telefonica, compagnia a casa, attività di socializzazioni presso case di riposo e Rsa.

Anfa