Approvato il bilancio 2024: "Ecco che cosa faremo"

Il sindaco Balocchi spiega: nessun aumento di tasse, spese ottimizzate. E sul fronte delle opere pubbliche ci sarà la riqualificazione della scuola.

Approvato il bilancio 2024: "Ecco che cosa faremo"
Approvato il bilancio 2024: "Ecco che cosa faremo"

Il Consiglio comunale di Santa Fiora ha approvato il bilancio preventivo e il piano triennale delle opere pubbliche 2024-2026. Federico Balocchi, sindaco di Santa Fiora ringrazia i consiglieri che hanno consentito di approvare il bilancio di previsione entro la fine dell’anno. "In questi anni abbiamo lavorato per ottimizzare le spese, il nostro è un bilancio sano e, nonostante non abbiamo più il contributo di 1,5 milioni che versava Enel per la costruzione della centrale di Bagnore 4 - afferma il sindaco Federico Balocchi – , anche quest’anno siamo riusciti a non ritoccare le imposte". Poi Balocchi parla della nuova tassa di soggiorno: "L’introduzione della tassa di soggiorno – dice - non solo non ha comportato riduzioni dei turisti, che sono triplicati rispetto all’anno precedente, ma ci ha consentito di mantenere servizi essenziali per albergatori, visitatori e associazioni". Il primo cittadino prosegue ripercorrendo la strada compiuta negli ultimi anni di mandato: "Abbiamo lavorato soprattutto sull’istruzione e servizi all’infanzia, sul rilancio di Santa Fiora come luogo del lavoro qualificato, sulla cultura e sul turismo". Ecco le maggiori opere pubbliche in programma: "Con un investimento di 200mila euro provvederemo alla riqualificazione e all’ampliamento della scuola di musica; -dice Balocchi - 250mila euro, tutti derivanti da contributo regionale, sono destinati al rifacimento della facciata del Palazzo comunale, 160mila euro saranno investiti per realizzare un impianto di recupero delle acque piovane nell’area scolastica ed al campo sportivo, 50mila euro per un nuovo intervento di efficientamento energetico della pubblica illuminazione".

A questi si aggiungono gli interventi sulla manutenzione dei parchi e la gestione del verde per 70mila euro, nonché 100mila euro per la sistemazione dei camminamenti del Parco Gambrinus. Infine sono molti anche gli interventi nelle frazioni: 80mila euro sono destinate alla sistemazione dello svincolo di Poggio Biello a Marroneto, 180mila euro per un camminamento a Bagnore, 150mila euro sono destinati al completamento di piazza Padella a Marroneto e 80mila euro alla manutenzione dei tetti dei loculi nei cimiteri di Bagnolo e Selva.