Dutu in azione durante la finale: è suo il gol che porta la coppa (Twitter Fiorentina)
Dutu in azione durante la finale: è suo il gol che porta la coppa (Twitter Fiorentina)

Firenze, 26 agosto 2020 - La Fiorentina Primavera vince la Coppa Italia di categoria 2020 per il secondo anno di seguito battendo 1-0 il Verona in finale. Ed è il primo trofeo portato a casa dal patron Rocco Commisso. Seppur un trofeo giovanile, un traguardo importante per il mondo viola che conferma la bontà del settore dove nascono i campioni.

Ed è gioia per il tecnico Aquilani, che si gode con il resto dello staff questo traguardo. E' la sua prima Coppa Italia, lo scorso anno il team era guidato da Bigica. E per Aquilani, che in realtà era alla prima partita visto che è stato ingaggiato a metà luglio, l'emozione è grande. Primo trofeo dopo soli 90 minuti sulla panchina: questa infatti era il primo match giocato della Fiorentina Primavera dopo il lockdown e l'annullamento dei campionati. 

Il tutto sotto gli occhi del tecnico della prima squadra Beppe Iachini, di Giancarlo Antognoni, di Joe Barone di Joseph Commisso, il figlio del patron Rocco, seduti in tribuna al Mapei Stadium di Reggio Emilia, teatro dell'ultimo atto della Coppa Italia Primavera, giocata a fine agosto, quindi in un periodo assolutamente inedito, a causa del lockdown da coronavirus.

Il gol è del capitano Eduard Dutu, che di testa su calcio d'angolo beffa la difesa veronese e insacca. "E' una grande emozione - dice Dutu dopo il triplice fischio a Sport Italia - Siamo un gruppo nuovo ma ci siamo subito ambientati. E' una grande emozione, dedico la vittoria alla società, alla mia famiglia e al patron Rocco Commisso".

Una partita non semplice anche per il caldo di questi giorni ma che la Fiorentina ha saputo controllare in maniera magistrale, mostrando un'ottima compattezza contro un Verona Primavera squadra tosta, da prendere con le molle. 

"C'è grande contentezza - dice Aquilani - i ragazzi hanno fatto un percorso straordinario con Bigica. Io ho cercato di far capire ai ragazzi che queste partite capitano poche volte. Mi sono catapultato subito in questo ruolo, lo sento mio, cerco di imparare giorno per giorno". Ora arriva il bello, Aquilani deve costruire la sua Fiorentina: "Tanti giocatori adesso andranno a giocare in altre squadre. Non avrò la fortuna di allenarli ma li porterò sempre con me". 

Commisso: "Grazie ragazzi"

"Grazie ragazzi, siete stati bravissimi! E' stato bellissimo vedervi alzare al cielo la coppa! Vorrei abbracciarvi tutti, a uno a uno, per la conquista di questo trofeo!". Cosi' il presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, dopo la vittoria per 1-0 sul Verona. "Un grande risultato che per voi rappresenta solo l'inizio di quella che vi auguro sara' una carriera che vi regalera' le soddisfazioni e gli obiettivi che immaginate e che meriterete - ha proseguito Commisso ai microfoni del sito ufficiale della societa' toscana - Complimenti al mister Aquilani e al suo staff. Ci siamo sentiti prima della gara con tutti, non avrebbe potuto iniziare meglio il suo nuovo incarico. Non voglio dimenticare anche Emiliano Bigica, e' grazie al suo prezioso lavoro se abbiamo avuto oggi la possibilita' di poterci giocare questa finale". Il numero uno dalla Fiorentina si e' anche soffermato sull'intero settore giovanile che reputa "molto importante". "Il calcio a questo livello e' ancora un sogno e una speranza - ha sottolineato il patron viola -. Noi abbiamo intenzione di mettere delle basi importanti, per fare crescere calciatori e calciatrici sia dal punto di vista atletico che umano".

Il tabellino

Verona-Fiorentina 0-1

VERONA: Aznar Ussen; Gresele (78′ Bernardinello), Calabrese, Dal Cortivo (78′ Agbugui), Udogie; Turra (70′ Pierobon), Lucas Felippe, Brandi; Jocic (59′ Bertini), Yeboah-Ankrah, Sane. All. Corrent.

FIORENTINA: Brancolini; E. Pierozzi, Dutu, Dalle Mura, Ponsi; Bianco, Krastev (85′ Sacchini); N. Pierozzi, Hanuljak, Koffi (91′ Milani); Spalluto. All. Aquilani.

Arbitro: Marotta di Sapri.

Marcatore: 55' Dutu.