ROSSELLA CONTE
Firenze

Piazza Leopoldo, rubano i cerotti e aggrediscono il vigilante

In manette un 17enne. La polizia indaga per rintracciare il complice

La polizia ha fermato gli autori del furto

La polizia ha fermato gli autori del furto

Firenze, 19 ottobre 2023 – Rubano alcune confezioni di cerotti, per un valore che non arriva nemmeno a 4 euro, e quando vengono fermati dalla sicurezza del supermercato lo aggrediscono con un coltello. Per questo, ieri pomeriggio la polizia di stato ha arrestato un 17enne tunisino con l’accusa di rapina impropria in concorso con persona al momento rimasta ignota. Al momento la polizia indaga per rintracciare il complice che è riuscito a scappare facendo perdere le proprie tracce.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, poco prima delle 17.30, la vigilanza privata del centro commerciale Coop di piazza Leopoldo ha sorpreso due giovani che avevano oltrepassato le casse senza pagare alcune confezioni di cerotti. Una volta scoperti, la coppia non avrebbe preso molto bene la cosa: l’arrestato avrebbe addirittura tirato fuori un coltello. A questo punto un dipendente gli avrebbe bloccato un braccio e la lama sarebbe fortunatamente caduta a terra ma nella confusione il ragazzo avrebbe anche rotto alcuni vasi di vetro, scivolandoci poi sopra con tutto il corpo. Nel frattempo "il collega", sarebbe riuscito a fuggire dopo aver colpito con un oggetto tagliente la mano di una guardia giurata.

L'uomo caduto a terra, invece, è stato bloccato dagli agenti che si sono precipitati sul posto. Al momento dell'identificazione, il 17enne è stato trovato con addosso la refurtiva il cui valore commerciale non arriverebbe a 4 euro. Durante il controllo i poliziotti hanno anche accertato che il minore aveva delle lievi ferite da taglio sul busto, del quale non avrebbe dato alcuna spiegazione, ma che non è totalmente escluso potrebbe anche essersi procurato a seguito dell’impatto a terra sopra i vetri dei vasi rotti.

Il giovane è stato prontamente medicato al pronto soccorso di Careggi, dove i sanitari gli avrebbero diagnosticato anche un’intossicazione da alcolici. Per quanto riguarda invece il vigilante, anche lui è finito nello stesso ospedale dal quale è stato poi dimesso con qualche giorno di prognosi per la ferita lacero contusa alla mano e altre contusioni riportate a seguito della vicenda. La polizia di stato sta ora indagando per identificare il secondo giovane che al momento sarebbe riuscito a far perdere le proprie tracce.