Campionato di giornalismo (foto Attalmi)
Campionato di giornalismo (foto Attalmi)

Firenze, 26 gennaio 2021 - Leggere, scrivere, crescere. Da ormai 19 anni i ragazzi della Toscana, dell’Umbria e della provincia di La Spezia – le aree di diffusione de La Nazione – si confrontano in un progetto didattico e formativo unico nel suo genere, che nasce e si sviluppa attraverso una comunione di intenti tra il giornale più antico d’Italia e le istituzioni scolastiche. Parliamo di ’Cronisti in classe’, il campionato di giornalismo rivolto agli allievi delle scuole medie che ha l’obiettivo di avvicinare le nuove generazioni alla lettura del quotidiano, stimolare l’interesse dei ragazzi sui temi dell’attualità e far sperimentare agli studenti le diverse fasi della realizzazione di un articolo giornalistico. Nonostante la pandemia che sta sconvolgendo e cambiando le nostre abitudini, i ragazzi hanno continuato a seguire le lezioni lo scorso anno e proseguono anche oggi nell’attività didattica seppure con moltissime difficoltà e limitazioni.

Ciononostante i presidi e i professori non hanno voluto perdere l’occasione di prendere parte a una sfida che mette in sana competizione la voglia dei centinaia di giovani nel conoscere la realtà che li circonda, le idee per la propria comunità e contribuisce a far emergere spirito e lavoro di squadra nella progettazione e nella realizzazione di una vera e propria pagina di giornale. Pagine che faranno parte integrante dei fascicoli locali de La Nazione, dove i cronisti in erba si cimenteranno affrontando tematiche di carattere nazionale ma, anche e soprattutto, legate al tessuto economico, sociale, culturale della loro comunità.

«Cronisti in classe – afferma la direttrice de La Nazione, Agnese Pini – è un progetto sul quale il giornale investe ormai da molti anni coinvolgendo le scuole a tutto tondo. Infatti questa esperienza formativa, che invita i ragazzi a sviluppare una diversa conoscenza delle realtà cittadine affinché i possano essere un domani cittadini consapevoli, informati e responsabili, dà anche l’opportunità ai docenti di stimolare il dibattito sui temi di attualità grazie alla lettura in classe del quotidiano cartaceo o digitale".

Un percorso iniziato nel 2002 che ha visto migliaia di studenti delle aree di diffusione de La Nazione diventare protagonisti di un’originale e stimolante fase di apprendimento attraverso sia la lettura, ma anche la scrittura, sempre accompagnati dai propri insegnanti-tutor e guidati dai giornalisti delle redazioni di Firenze, Arezzo, Empoli, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa Carrara, Pisa Pontedera, Pistoia Montecatini, Viareggio, Umbria, La Spezia, Siena. Sui relativi fascicoli locali infatti – anche per questo anno scolastico – le classi-squadre iscritte al progetto dovranno realizzare una pagina del giornale, con articoli completi di immagini e titoli, che verrà pubblicata sia sulla carta sia online e sul sito dedicato. Tra i tanti temi trattati vi saranno l’anno dantesco (nei 700 anni dalla morte del sommo poeta), la sostenibilità ambientale e l’alimentazione.

Per tutta la durata dell’iniziativa – che prenderà il via nella terza settimana di febbraio – le scuole riceveranno gratuitamente copie del quotidiano (copie cartacee o abbonamenti digitali): gli studenti potranno così leggere e commentare i principali fatti del giorno e visionare gli articoli realizzati dalle classi in gara. Alla fine dell’anno scolastico, una giuria composta da giornalisti, personaggi autorevoli della città e partner del progetto indicherà le pagine e i temi meritevoli che verranno premiati in occasione di un evento ad hoc in una location della città.