MAURIZIO COSTANZO
Firenze

Il 4 ottobre, Giornata mondiale degli animali in onore di San Francesco

Non solo cani e gatti, sempre più italiani accolgono in casa animali esotici

Cane con la sua padrona ( foto Ansa)

Cane con la sua padrona ( foto Ansa)

Firenze, 4 ottobre 2023 - Gli animali domestici sono parte integrante di milioni di famiglie e un’occasione per celebrarli è martedì 4 ottobre, Giornata mondiale degli animali, volta a salvaguardare i diritti e il benessere di tutti gli animali. Istituito a partire dal 1931 in onore del patrono degli animali San Francesco d’Assisi, il World Animal Day è l'occasione per accogliere consigli su come vivere al meglio con gli animali domestici soprattutto in un Paese come l’Italia dove in tanti possiedono un animale d’affezione e dove sono promossi la cultura del rispetto e della cura degli animali da compagnia.

La maggioranza dei ‘pet-owner’ tiene il proprio amico a quattro zampe in casa e, dunque, una profonda pulizia ed igiene dell’ambiente domestico diventano prioritarie.

Divani, poltrone e letti sono gli angoli confortevoli e morbidi dove gli amici a 4 zampe amano trascorrere in assoluto relax la maggior parte del loro tempo ma dove, di conseguenza, si accumulano la maggior parte dei peli: basti pensare che 5 proprietari di animali domestici su 10 permette loro di dormire sul letto.

“L’aspirapolvere – sottolineano gli esperti - è il nostro miglior alleato (più che le spazzole adesive e i cosiddetti rulli togli-pelo), perché è il sistema più efficace per eliminare dall’ambiente ogni sostanza potenzialmente nociva. Infine per rimuovere gli allergeni animali (ma anche qualsiasi altra sostanza tossica aerodispersa), da mobili, tende e cuscini, esistono speciali accessori da abbinare all’aspirapolvere e detergenti specifici per le tappezzerie».

Non solo cani e gatti: sempre più italiani scelgono come animali da compagnia uccelli, furetti, tartarughe, conigli. A Roma non è raro imbattersi a Villa Borghese in una persona con un maialino rosa al guinzaglio.

Sempre più protagonisti all’interno del nucleo familiare, gli animali esotici hanno bisogno di cure e attenzioni veterinarie tanto quanto i loro “colleghi” cani e gatti. La tipologia più diffusa resta sempre quella dei volatili (52%), seguiti da roditori (27%), rettili ed anfibi (22%, in prevalenza tartarughe) in aumento rispetto agli animali da acquario (16%).

“Quando si prende un criceto, un rettile, o soprattutto un volatile – spiegano gli esperti - occorre sempre portarlo subito da un veterinario perché, oltre a tener conto della salute dell’animale, bisogna considerare le patologie che possono attaccare anche l’uomo.” Nasce oggi Buster Keaton nato il 4 ottobre del 1895 a Piqua, in Kansas. Pioniere del cinema muto, fu l’unico a oscurare la stella di Chaplin. Lo chiamavano "Buster", ovvero rompicollo, distruttore, indistruttibile, dal soprannome che, narra la leggenda, gli affibbiò il mago Houdini vedendolo uscire indenne da una rovinosa caduta sulle scale di casa. Cresciuto da saltimbanco e attore di strada, appena computi i 20 anni era già riconosciuto come una star dello spettacolo. Ha detto: “Un commediante fa cose divertenti; un buon commediante fa divertenti le cose".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro