Vlahovic in azione
Vlahovic in azione

Udine, 26 settembre 2021 - Terza vittoria esterna consecutiva per la Fiorentina: con un rigore realizzato dall'implacabile Vlahovic al 16', i viola espugnano Udine con merito. Italiano voleva una prova di concretezza e la squadra lo accontenta: nel primo tempo controlla la gara con il possesso palla, attacca, fa la partita e gestisce il vantaggio; nella ripresa cala e quando c'è da soffrire sotto la spinta (non irresistibile...) dell'Udinese resta compatta e molto attenta in difesa. Un segnale importante e confortante per una squadra viola che continua la sua marcia. E domenica arriva il Napoli, altro esame difficile per Italiano e i suoi.

LA CRONACA

Primo tempo - Vincenzo Italiano, tecnico viola, affida al tridente Callejon-Vlahovic-Saponara il compito di andare all'assalto dell'Udinese. Per quanto riguarda le formazioni, tra i gigliati mancano Nico Gonzalez (squalificato) e Castrovilli (infortunato) . A centrocampo, Bonaventura, Torreira e Duncan. Dietro, Odriozola sulla destra, accanto a Milenkovic, Quarta e Biraghi.

Al 7' Milenkovic prova da fuori, ma la mira è imprecisa.

Al 10' Becao pericoloso su corner: il colpo di testa del friulano va fuori

I viola insistono, con un centrocampo di qualità orchestrato da Torreira e passano al 16' su rigore: fallo netto di Walace su Bonaventura, Vlahovic realizza con la consueta freddezza.

Al 26' errore di Milenkovic, Deulofeu si invola verso la porta, Quarta lo ferma con esperienza.

I viola rischiano al 31': cross di Arslan, Dragowski non esce, Odriozola anticipa Beto.

La manovra però è sempre viola, e al 39' ottima azione Torreira-Odriozola, il tiro potrebbe essere un assist per Vlahovic che manca di un soffio l'aggancio.

Secondo tempo - L'Udinese torna in campo nella ripresa con uno schieramento più offensivo inserendo Makengo e Pussetto. I viola insistono con il loro possesso palla insistito. Al 3' Bonaventura appoggia dietro per Torreira, tiro in corsa e palla alta.

Al 9' ripartenza friulana, Pereyra serve Beto che piazza il tiro e Dragowski fa una gran parata. Il portiere viola si ripete al 12' su Makengo, dopo un'azione avviata da Pussetto.

Al 14' Biraghi lascia il posto a Terzic: il capitano viola era sofferente già dal primo tempo per un colpo preso alla bocca dello stomaco.

Al 19' Italiano cambia e mette Nastasic, Maleh e Amrabat al posto di Quarta, Duncan e Bonaventura. Due minuti dopo Maleh si mette in evidenza con un gran tiro che finisce alto. Al 24' Saponara impegna Silvestri.

L'Udinese preme e i viola si abbassano, andando in sofferenza. I gigliati sono stanchi, Italiano mette un difensore (Igor) al posto del regista Torreira.

Al 39', show di Deulofeu che in area di rigore impegna Dragowski in una gran parata,

I viola mostrano di saper soffrire e, nonostante le azioni ficcanti di Deulofeu, reggono l'urto. Arriva così il terzo successo esterno consecutivo di una Fiorentina che a Udine è stata bella, ma anche pratica e compatta quando è stato il momento di resistere.

Il tabellino

UDINESE (3-5-2): Silvestri; Becao, Nuytinck 24' st Molina), Samir; Soppy (1' st Pussetto), Arslan (1' st Makengo) , Walace (36' st Samardzic), Pereyra, Stryger Larsen (25' st Udogie); Beto, Deulofeu. Allenatore: Gotti 

FIORENTINA (4-3-3): Dragowski; Odriozola, Milenkovic, Martinez Quarta (19' st Nastasic), Biraghi (14' st Terzic); Bonaventura (19' st Amrabat), Torreira (37' st Igor), Duncan (19' st Maleh); Callejon, Vlahovic, Saponara. Allenatore: Italiano

Arbitro: Ghersini di Genova

Reti: 16' pt Vlahovic

Note: ammoniti Quarta, Arslan, Walace, Amrabat