Delusione gigliata
Delusione gigliata

Roma, 27 ottobre 2021 - Una brutta Fiorentina perde contro una brutta Lazio al termine di una brutta partita. In mezzo a tutta questa bruttura, però, la Lazio può sorridere per la vittoria e i viola devono riflettere su un notevole passo indietro dal punto di vista del gioco e del risultato. 

Dopo un primo tempo senza emozioni, con due squadre bloccate tatticamente, Pedro trova il gol decisivo al 7' della ripresa. E' indicativo che i viola non riescano mai ad andare vicino al pareggio nei quasi 40 minuti successivi. Centrocampo lento, nessuna palla giocabile per Vlahovic (volenteroso e poco di più), Callejon ancora insufficiente. Il risultato giusto sarebbe un brutto pareggio, ma chi segna ha sempre ragione e i gigliati tornano a Firenze a mani vuote.

LA CRONACA

Primo tempo -  In casa viola c'è la bella novità del rientro di Castrovillli dal primo minuto. Privo di  Nico Gonzalez fermato dal Covid, il tecnico viola Vincenzo Italiano punta su Callejon, Vlahovic e Sottil per il tridente offensivo.

Avvio di studio delle due squadre con i viola molto attenti in copertura.  Al 7'  bell'apertura di Vlahovic per Sottil che scende sulla sinistra e crossa in area, ma nessuno sfrutta il suggerimento.

All'11' Lazio pericolosa: Immobile, servito da Luis Alberto scende sulla destra, entra in area e tira, mira troppo larga.

Con il passare dei minuti la Lazio prende campo e preme, ma al 20' è Callejon a essere pericoloso con un cross che taglia tutta l'area di rigore. I viola (stasera in maglia rossa) escono fuori e cominciano a mettere in difficoltà i biancazzurri.

Al 34' Immobile di testa anticipa Terracciano, ma la mira è alta. Al 42' Lazzari prende palla, avanza e il tiro impegna Terracciano in una deviazione in corner.

Secondo tempo - Schieramenti immutati, con i viola che al 5' si fanno pericolosi in area laziale con Vlahovic, Castrovilli e Torreira che alza troppa la mira..

Al 7', però, fiammata Lazio con Pedro che fulmina Terracciano dopo una triangolazione con Immobile e Milinkovic Savic.

All'11' Italiano toglie Castrovilli (poco incisivo al rientro) e inserisce Bonaventura. La Fiorentina reagisce e comincia a premere ma non trova spazi, il giro palla è troppo lento e la Lazio è molto chiusa. Italiano toglie Callejon (ancora insufficiente) per inserire Saponara e leva Venuti per Odriozola.

La manovra viola, però, è lenta e non punge mai. Reina resta inoperoso e per i viola è una serata da dimenticare.

Formazioni ufficiali

LAZIO (4-3-3): Reina, Marusic, Luiz Felipe (31' st Patric), Acerbi, Lazzari; Milinkovic Savic (33' st Basic), Cataldi (37' st Leiva), Luis Alberto (37' st Moro; Felipe Anderson, Immobile, Pedro. Allenatore: Sarri

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Venuti (25' st Odriozola), Milenkovic, Martinez Quarta, Biraghi (37' st Terzic); Castrovilli, Torreira, Duncan (37' st Benassi); Callejon (25' st Saponara), Vlahovic, Sottill. Allenatore: Italiano

Arbitro: Ayroldi di Molfetta

Reti: 7' st Pedro

Note: ammoniti Castrovilli, Biraghi, Cataldi, Duncan, Luis Alberto, Immobile