Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
15 mag 2022

Samp-Fiorentina 4-1: viola brutti e senz'anima. Ora devono battere la Juve

Disastrosa gara dei gigliati che buttano via la chance di andare già in Europa. Nessuno si salva dal naufragio. Adesso sono obbligati a battere i bianconeri

15 mag 2022
roberto davide papini
Sport
Sampdoria's Alex Ferrari (R) scores a goal during the Italian Serie A match, Uc Sampdoria vs Acf Fiorentina at Luigi Ferraris stadium in Genoa, Italy, 16 may 2022.
ANSA/LUCA ZENNARO
Il gol di Ferrari per l'1-0 per la Samp
Sampdoria's Alex Ferrari (R) scores a goal during the Italian Serie A match, Uc Sampdoria vs Acf Fiorentina at Luigi Ferraris stadium in Genoa, Italy, 16 may 2022.
ANSA/LUCA ZENNARO
Il gol di Ferrari per l'1-0 per la Samp

Genova, 16 maggio 2022 - Una Samp tranquilla e serena grazie alla salvezza ottenuta travolge una Fiorentina brutta e senz'anima. Non si salva nessuno dal naufragio di una squadra che si dimostra fragile emotivamente e immatura: ogni volta che deve vincere per spiccare il volo si trasforma in maniera irriconoscibile. Adesso quell'Europa che i viola potevano raggiungere vincendo a Genova, sarà raggiunta solo battendo la Juventus sabato 21 maggio. Ma giocando così non sarà proprio possibile.

Primo tempo da incubo dei viola in  Sampdoria-Fiorentina, secondo tempo idem. I viola sono imprecisi lenti, svagati, distratti, vanno sotto dopo un quarto d'ora e alla mezz'ora incassano il raddoppio. Difesa addormentata, centrocampo inesistente (Duncan sbaglia tutto quello che può sbagliare), attacco evanescente. Insomma, nel primo tempo un disastro viola. E nella ripresa non cambia molto, anzi arriva il 3-0 e poi il 4-0. Quella vittoria che oggi avrebbe portato la Fiorentina in Europa è un miraggio. Ora i viola devono  battere la Juventus nella sfida di sabato 21 maggio. Ma servirà un'altra squadra, totalmente diversa nello spirito e nella voglia di vincere.

Fiorentina-Juventus si gioca sabato 21 maggio alle 20.45. Il programma completo

LA CRONACA

Primo tempo - Per quanto riguarda la formazione è Ikoné-Cabral-Gonzalez il tridente d'attacco, con un centrocampo che vede il rientro di Torreira, affiancato da Bonaventura e Duncan. Ancora out Odriozola, tocca nuovamente a Venuti come terzino destro.

 Al 10' Duncan in area viola fa uno strano disimpegno e rischia l'autogol. All'11' si fa vedere la Fiorentina, Gonzalez in area tira, deviazione di un difensore. I viola faticano e al 12' Quagliarella ha la palla buona in area ma il tiro è respinto. Al 15' il patatrac: su punizione dalla destra, palla in area e Ferrari segna di petto. Viola sotto.

Al 25' ci prova Gonzalez di testa, palla alta. Al 26' Candreva vicino al 2-0, gran parata di Terracciano.  I viola però non ci sono  proprio e al 29' la difesa (Milenkovic in particolare) si fa sorprendere da Quagliarella che segna l'ennesimo gol alla Fiorentina.

Al 34' grande azione di Gonzalez sulla sinistra, palla al centro e Bonaventura si divora un gol.

Secondo tempo - Italiano toglie Duncan (disastroso, ma difficile salvare un viola dopo il primo tempo) e inserisce Maleh. I viola (bontà loro) ripartono in attacco. al 3' Ikoné tira alto di poco. Uno scontro testa contro testa al 9' mette temporaneamente ko Vieira e Igor.

Italiano al 20' mette Piatek e Callejon al posto di Cabral e Ikoné (del tutto assenti). I viola continuano a non combinare nulla e la prestazione resta sconcertante.

Così al 25' la Samp (molto attendista nella ripresa) fa un'azione manovrata e libera Thorsby in area che segna il 3-0. La prova dei viola è allucinante. Al 37' ennesima palla persa dai viola, Sabiri segna il quarto gol.

 Finiti gli aggettivi, finisce anche la gara con il rigore segnato da Gonzalez per un umiliante 4-1 finale. E ora la Juve? Mah... servirà tutt'altro. 

 Formazioni ufficiali

SAMPDORIA (4-1-3-1): Audero (40' st Ravaglia); Bereszynski, Ferrari, Colley, Augello; Vieira (41' st Trimboli); Candreva (31' st Damsgaard), Rincon, Thorsby, Sabiri Quagliarella (18' st Caputo). Allenatore: Giampaolo.
FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Venuti (28' st Terzic), Milenkovic, Igor, Biraghi; Bonaventura, Torreira (28' st Saponara), Duncan (1' st Maleh); Ikoné (20' st Callejon), Cabral (20' st Piatek), Gonzalez.. Allenatore: Italiano.

Arbitro: Mariani di Aprilia

Reti: 15' pt Ferrarri, 29' pt Quagliarella, 25' st Thorsby, 37' st Sabiri

Note: espulso Colley: ammoniti Torreira, Gonzalez, Vieira, Maleh, Colley

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?