Firenze, 6 marzo 2021 - Dieci minuti di contestazione per far arrivare alla squadra tutta la rabbia e la delusione dei tifosi per l'andamento di questa stagione. Davanti al Centro sportivo "Davide Astori", mentre la Fiorentina era all'interno ad allenarsi, all'esterno circa 150 tifosi hanno scandito slogan come "Rispettate la nostra maglia".

Il gruppo della Fiesole 1926 ha poi attaccato uno striscione con la scritta: "Oggi le bombe, domani non si sa" con riferimento ai petardi fatti esplodere durante la contestazione.