Prandelli con Cutrone (Germogli)
Prandelli con Cutrone (Germogli)

Firenze, 22 novembre 2020 - Una Fiorentina disastrosa perde  in casa contro il Benevento  dopo una prestazione indecorosa. La prima della nuova gestione di Prandelli è una sconfitta clamorosa e meritata contro il Benevento. Male più o meno tutti i viola con l'eccezione  di Dragowski e di Amrabat, per il resto è una giornata pessima con alcune prestazioni singole da incubo. Ma una classifica di demerito è difficile da fare. Una domenica già triste per la scomparsa del super tifoso Pietro Vuturo (con un omaggio della squadra sotto la curva Fiesole accanto allo striscione degli Ultras), resa ancora più amara dalla gara dei gigliati.

Primo tempo - Prima emozione al 20' di Fiorentina-Benevento, la prima partita in panchina del "Prandelli 2".  Bella azione creata da Amrabat e ottimamente rifinita da Ribéry che appoggia a Biraghi, ma l'esterno sinistro spreca da buona posizione.

Leggera supremazia viola, ma nessun acuto. In difesa inizio confuso di capitan Pezzella.  Nel complesso la Fiorentina non decolla e non riesce a creare pericoli per Montipò. Oltretutto al 43' i viola perdono Ribéry (non in giornata) per infortunio e Prandelli schiera Saponara. La squadra viola chiude il primo tempo senza  aver mai tirato in porta.

Secondo tempo - Comincia la ripresa e al 6' arriva il gol degli ospiti:  papera di Biraghi, Insigne serve Improta che segna. Tre minuti dopo in mischia Vlahovic si divora un gol appoggiando di testa al portiere avversario. Prandelli corre ai ripari e toglie Igor, Kouame e Duncan mettendo Lirola, Cutrone e Pulgar.

I viola non migliorano e al 18' Insigne impegna Dragowski Al 23' nuovo pasticcio del centrocampo viola, Moncini tira a colpo sicuro, ma Pezzella salva.  Al 26' Prandelli tenta anche la carta Borja Valero togliendo Amrabat, uno dei pochi a salvarsi. 

Al 36' ancora il Benevento vicino al gol: punizione di Lapadula, Dragowski  salva. Fiammata viola al 40' con il cross di Lirola da destra e il colpòo di tacco di Vlahovic respinto da Montipò. I viola, però continuano a deludere e in pieno  recupero Lapadula si mangia il raddoppio.

Finisce 1-0  per il Benevento di PIppo Inzaghi, con i campani che meritano ampiamente la vittoria e superano in classifica i viola. 

FIORENTINA (4-2-3-1): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Igor (10' st Lirola), Biraghi; Duncan (10' st Pulgar) , Amrabat (26' st Borja Valero); Kouame (10' st Cutrone), Castrovilli, Ribéry (43' pt Saponara); Vlahovic. Allenatore: Cesare Prandelli

BENEVENTO: Montipò: Letizia (20' st Maggio), Glik, Caldirola, Barba; Hetemaj, Schiattarella, Ionita; Improta (37' st Tello), Sau (1' st Insigne); Moncini (32' st Lapadula). Allenatore Filippo Inzaghi

Arbitro: Ghersini di Genova

Reti: 6' st Improta

Note: ammoniti Glik, Hetemaj, Biraghi, Lirola