Un ulivo nel giardino della Rodari. Ideale passaggio verso la materna

I genitori hanno donato l’albero simbolo di pace per ricordare l’esperienza maturata dai figli all’asilo nido.

Un ulivo nel giardino della Rodari. Ideale passaggio verso la materna

Un ulivo nel giardino della Rodari. Ideale passaggio verso la materna

Il nuovo albero piantato nel giardino della Rodari di Sesto Fiorentino è altamente simbolico ed emozionante. È un dono degli stessi bambini del nido d’infanzia, i più ’grandi’ che hanno trascorso qui i loro primi anni di vita e ora sono pronti a spiccare il volo come delle libellule per andare alla scuola dei più grandicelli, ossia alla materna. Ma prima di andare via, promettendo che non si dimenticheranno di questa bella e importante esperienza, prima di staccarsi dall’abbraccio dei loro educatori ed educatrici, hanno voluto fare loro un dono speciale: i genitori hanno portato in regalo alla scuola un albero di ulivo, simbolo di pace, simbolo di cura e di crescita, simbolo di vita. Porterà con sé, nella sua crescita, le tante cose imparate dai bambini della classe delle ’Libellule’ e i valori trasmessi da educatrici ed educatori in questi anni. Alla presenza dell’assessore di Sesto Fiorentino alle politiche educative Sara Martini e della collega all’ambiente Beatrice Corsi, insieme alla coordinatrice pedagogica comunale Laura Lachi, educatori ed educatrici, bambine e bambini, babbi e mamme hanno messo a dimora nel giardino della Rodari la pianta di ulivo, l’hanno piantata nel terreno, poi ne hanno seppellito le radici e dato la prima annaffiatura: sarà un ricordo perenne di questa esperienza condivisa e un ideale passaggio di testimone a chi da settembre comincerà questa nuova avventura.