Torna a Firenze l'iniziativa 'Io non rischio'

Il 14 e 15 ottobre la manifestazione animerà tre piazze

Firenze, 6 ottobre 2023 - Il 14 e 15 ottobre, in contemporanea con le altre città italiane, torna a Firenze 'Io non rischio' la campagna di comunicazione nazionale sulle buone pratiche di protezione civile. L'iniziativa è stata presentata questa mattina dal presidente della Regione Eugenio Giani, l'assessora regionale alla protezione civile Monia Monni, l'assessora alla protezione civile del Comune di Firenze Elisabetta Meucci e Bernardo Mazzanti dirigente della protezione civile regionale. Nella nostra città l'appuntamento è nella piazza del centro commerciale di San Donato, in piazza Acciaiuoli, al Galluzzo, e in piazza San Frediano. Saranno installati i gazebo gialli (forniti dal dipartimento di protezione civile) presidiati dai volontari formati da Regione Toscana che spiegheranno ai cittadini buone pratiche di protezione civile e consegnare il materiale divulgativo fornito dal dipartimento. "Questo progetto - ha spiegato l'assessora alla protezione civile Elisabetta Meucci - vede il coinvolgimento del volontariato, delle istituzioni e del mondo della ricerca scientifica che, insieme, si presentano nelle piazze per diffondere ai cittadini la cultura della prevenzione e le buone pratiche di protezione civile". "L'obiettivo - ha aggiunto l'assessora Meucci - è diffondere in maniera capillare la conoscenza, la consapevolezza e le buone pratiche di ‘autoprotezione’ dei cittadini, cioè i comportamenti corretti da mettere in atto in caso di situazioni critiche o calamità naturali, in particolare terremoto o alluvione". Nella piazza San Donato l'Associazione Lares porterà i plastici di simulazione dell'inondazione, il laboratorio ed i visori di simulazione del terremoto. Inoltre, domenica 15 ottobre, in collaborazione con l’Opera di Santa Croce, la Città Metropolitana di Firenze, Regione Toscana e l'Associazione Lares è stato organizzato un trekking urbano (sono previsti due tour, uno con partenza alle ore 14 e uno alle ore 16 - con partecipazione di massimo 20/25 persone per turno) che, partendo da piazza Santo Spirito e attraversando i luoghi più significativi legati ad eventi alluvionali nel centro di Firenze, raggiungeranno piazza Santa Croce con possibilità di accedere gratuitamente al complesso monumentale. Tutto il percorso e l'accesso al complesso monumentale sarà guidato dai volontari comunicatori dell’Associazione Lares.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro