Roberto Pirrone, l'uomo che ha ucciso un senegalese sul ponte Vespucci
Roberto Pirrone, l'uomo che ha ucciso un senegalese sul ponte Vespucci

Firenze, 21 dicembre 2018 - Per Roberto Pirrone, l'uomo che il 5 marzo scorso a Firenze sparò alcuni colpi di pistola e uccise il venditore senegalese Idy Diene, è stata chiesta una condanna a 16 anni di carcere.

Il pm Giuseppe Ledda ha applicato lo 'sconto' di un terzo, previsto dal rito abbreviato scelto dall'imputato, ai 24 anni inizialmente richiesti. La sentenza, che sarà pronunciata dal gip, Sara Farini, è prevista nella prossima udienza del 7 gennaio. Pirrone si è sempre difeso dicendo di non ricordare cosa gli sia accaduto in quel giorno in cui aveva deciso di togliersi la vita sparandosi sul ponte Vespucci per i suoi problemi economici.

Una perizia ha stabilito che Pirrone era capace d'intendere e di volere. Tuttavia, i suoi difensori hanno evidenziato al giudice la possibilità che la sua capacità fosse comunque parziale.