Sou4you – The State of The Union più vicino ai Cittadini soprattutto oggi nella giornata conclusiva. Al Teatro Romano di Fiesole l’occasione è per una riflessione sul futuro dell’Europa. Sul palco artisti, blogger, influencer e tanti ospiti per la festa dell’Europa con momenti musicali, teatrali e talk tutti all’aperto nel rispetto delle regole antiCovid. Il tema al...

Sou4you – The State of The Union più vicino ai Cittadini soprattutto oggi nella giornata conclusiva. Al Teatro Romano di Fiesole l’occasione è per una riflessione sul futuro dell’Europa. Sul palco artisti, blogger, influencer e tanti ospiti per la festa dell’Europa con momenti musicali, teatrali e talk tutti all’aperto nel rispetto delle regole antiCovid.

Il tema al centro di questa decima edizione è “Europe in a Changing World” articolato in conversazioni e dibattiti su clima, parità di genere, salute pubblica, intelligenza artificiale, integrazione, tutti da affrontare da un’ottica diversa: coinvolgere in maniera creativa giovani, Ong e associazioni no-profit e rappresentanti delle minoranze sulle grandi questioni che interessano l’Europa per far sì che il grande pubblico si senta veramente parte del dibattito.

Sul palco si alterneranno Piero Pelù, Lorenzo Baglioni, Emma Nolde, Norma’s Teaching, Andrea Lorenzon, Iacopo Melio, Giulia Lamarca e Andrea Decarlini. Tra gli speaker anche Giusy Sica, Fondatrice Re-Generation (Y)outh Think Tank, e membro della community di Insieme-per.eu. E per chi non potrà esserci dal vivo l’intero show sarà trasmesso in live stream sulla webpage di SOU 2021 (https:stateoftheunion.eui.eu). Per i saluti istituzionali sarà il pubblico a decidere le domande grazie ad un Q&A con gong in cui gli speaker avranno 3 minuti per rispondere. Interverranno il Presidente della Regione Eugenio Giani, il sindaco di Fiesole Anna Ravoni e il Presidente dell’Istituto Universitario Europeo Renaud Dehousse. A Firenze quindi viene lanciato oggi il primo momento di consultazione pubblica allargata ma domani a Strasburgo ci sarà il lancio politico della piattaforma Futureu.europa.eu dove tutti i cittadini europei (oltre 417 milioni di persone),i giovani soprattutto, sono chiamati a registrarsi e dire la loro sull’ Europa.