In taxi con lo sconto. Arrivano i buoni viaggio, ovvero i voucher destinati al personale sanitario, scolastico, studenti e categorie fragili. È l’iniziativa del Comune approvata in giunta, col lavoro congiunto dell’assessore al bilancio e alle attività economiche Federico Gianassi e dell’assessore al welfare ed educazione Sara Funaro. Sono 764mila gli euro ricevuti dal governo e stanziati per taxi ed Ncc. Lo scopo è promuovere e sostenere spostamenti in sicurezza su taxi e mezzi a noleggio con conducente, nel periodo dell’emergenza sanitaria, attraverso...

In taxi con lo sconto. Arrivano i buoni viaggio, ovvero i voucher destinati al personale sanitario, scolastico, studenti e categorie fragili. È l’iniziativa del Comune approvata in giunta, col lavoro congiunto dell’assessore al bilancio e alle attività economiche Federico Gianassi e dell’assessore al welfare ed educazione Sara Funaro. Sono 764mila gli euro ricevuti dal governo e stanziati per taxi ed Ncc.

Lo scopo è promuovere e sostenere spostamenti in sicurezza su taxi e mezzi a noleggio con conducente, nel periodo dell’emergenza sanitaria, attraverso l’erogazione di buoni viaggio spendibili entro il 30 giugno prossimo.

Entro marzo sarà pubblicato il link a cui candidarsi con la compilazione della richiesta d’autocertificazione on line. Gli aventi diritto saranno poi avvertiti per il ritiro del carnet dei voucher, fatti salvi i controlli che il Comune potrà svolgere successivamente, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni.

Ne potranno fare richiesta i residenti nel comune di Firenze delle seguenti categorie: tutte le persone sopra i 65 anni; i disabili con certificazione, donne in stato di gravidanza. Potranno fare richiesta anche farmacisti, medici, infermieri, Oss, Asa, tecnici sanitari e operatori sanitari residenti nel Comune e operanti in strutture sanitarie o sociosanitarie del territorio della città Metropolitana per l’uso dei trasporti da e verso la sede lavorativa; il personale scolastico docente e non docente, gli studenti e i cassaintegrati. A ciascuno verranno attribuiti buoni per 100 euro spendibili fino al 50% della spesa sostenuta e comunque non superiore a 20 euro per viaggio. Il resto dovrà essere saldato direttamente al tassistancc.

"Con i voucher vogliamo promuovere e sostenere l’utilizzo del servizio taxi e noleggio con conducente nel periodo dell’emergenza sanitaria – ha spiegato Gianassi - ed aiutare negli spostamenti le persone fragili e quelle che meritano attenzione e protezione, alleggerendo il carico su bus e tramvia. Questo nuovo strumento, oltre a puntare alla sicurezza sanitaria negli spostamenti, aiuta anche categorie del servizio pubblico oggi in grande difficoltà come Taxi e Ncc".

"In questo momento la nostra attenzione verso i cittadini più fragili, gli studenti e il personale scolastico e sanitario è più alta che mai - ha detto l’assessore Funaro -. Grazie a questa collaborazione con taxi e Ncc anziani e disabili avranno un’ulteriore risposta per muoversi in città, mentre studenti, insegnanti e personale sanitario avranno un’opportunità in più per spostarsi".

A breve sarà pubblicato sul sito del Comune e, grazie alla collaborazione con Silfi, anche sul portale 055055.it un avviso pubblico a cui iscriversi per richiedere i buoni viaggio. La distribuzione sarà affidata alle cooperative Taxi Co.Ta.Fi e So.Co.Ta e presso le edicole che saranno convenzionate.

Olga Mugnaini