Sgravi fiscali e reddito di residenza per chi torna a vivere in centro

Proposta di sgravi fiscali per chi decide di tornare a vivere nell'area Unesco per contrastare lo spopolamento del centro storico. Incentivi come riduzioni sulla Tari e parcheggi gratuiti per residenti.

Un pacchetto di sgravi fiscali, con un redditor di nuova residenza, per coloro che decidono di tornare a vivere nell’area Unesco. Dopo il centrosinistra, anche FD lancia una proposta per ripopolare il cuore della città gigliata. Obiettivo principale: invertire il trend che da 30 anni vede un progressivo svuotamento delle abitazioni del centro storico e, per contro, un’impennata del numero di attività commerciali, spesso rivolte ai turisti. "Se vogliamo dare una prospettiva di vivibilità al centro storico, è necessario affrontare il tema da più punti di vista: da quello dei servizi a quello della mobilità, da quello dei parcheggi a quello dei negozi di vicinato. Per questo, come Fd, intendiamo istituire il Reddito di nuova residenza: un pacchetto di sgravi fiscali destinati a chi vorrà tornare a vivere all’interno dell’area Unesco", spiega Del Re. Secondo cui si potrebbero prevedere agevolazioni sulla Tari, gratuità dei parcheggi per i residenti, ingressi gratuiti nei musei, servizi scolastici come la mensa o servizi di doposcuola che possono aiutare nella cura

dei più piccoli. Fino a incentivi per convincere le persone a non destinare le proprie abitazioni ad altri tipi di affitti.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro