DISANDRA NISTRI
Cronaca

Scuola De Amicis, slitta il fine lavori: "Molto tempo per rifare le facciate"

A gennaio 2024 la conclusione del cantiere. La vicesindaco Pecchioli: "Nessun rischio per gli alunni" .

Scuola De Amicis, slitta il fine lavori: "Molto tempo per rifare le facciate"

Scuola De Amicis, slitta il fine lavori: "Molto tempo per rifare le facciate"

di Sandra Nistri

Il maxi intervento in corso alla scuola primaria De Amicis di piazza De Amicis si concluderà ai primi di gennaio. Lo ha annunciato, nell’ultima seduta del consiglio comunale, la vicesindaco con delega ai Lavori pubblici Claudia Pecchioli in risposta a una interrogazione sull’argomento presentata dal capogruppo della Lega Daniele Brunori che chiedeva ragione dei tempi più lunghi del previsto per l’opera ma anche della possibilità di rischi per gli alunni, insegnanti e operatori del plesso vista la concomitanza dei lavori con l’attività didattica. "Quelli alla De Amicis – ha spiegato Pecchioli – sono lavori molto consistenti di adeguamento sismico che attengono alla struttura e che ci permettono di fare un intervento di prevenzione nelle scuole. La parte più invasiva dei lavori, che prevedono la scoperchiatura completa del corpo originario, il rifacimento del tetto e del nuovo manto di copertura, è già stata effettuata con la scuola chiusa per le vacanze estive. Manca la parte relativa alla torretta ma, anche in questo caso, si lavorerà per ridurre al minimo i disagi". I tempi per la conclusione saranno un po’ più lunghi del previsto – ha proseguito l’assessore – "perché si è deciso di prevedere all’interno dell’intervento anche il rifacimento delle facciate. L’anno scorso, infatti, si erano verificati dei distacchi, di parti decorative e non strutturali, e quindi abbiamo preferito stanziare risorse aggiuntive per rifare le facciate sfruttando il vantaggio di avere dei ponteggi già montati e di non dovere prevedere un nuovo cantiere. Quindi, per queste opere aggiuntive, i lavori si concluderanno a gennaio anche se, essendo lavori che si svolgono all’esterno, saremo sottoposti all’incertezza delle condizioni meteo".

Non ci sarebbero però assolutamente rischi legati alla polvere e all’inquinamento acustico per la ‘popolazione scolastica della De Amicis’ perché le operazioni più impattanti sono state già effettuate e perché per la ditta che sta operando è previsto lo stop ai lavori della gru nei varchi di accesso alla scuola. Fra l’altro – ha sottolineato Pecchioli – "il protocollo di accesso e uscita per alunni e insegnanti è stato studiato insieme da tutti i soggetti coinvolti e interessati. Per le esigenze di ricambio aria nelle classi che si affacciano su piazza De Amicis poi la scuola ha richiesto di prevedere l’interruzione dei lavori in un momento della mattinata per poter consentire l’apertura delle finestre e l’areazione".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro