'Ripensare Firenze': da Cgil e Legacoop proposte ai candidati a Palazzo Vecchio

Contro la svalorizzazione del lavoro, per tenuta sociale e abitabilità

Un momento dell'iniziativa
Un momento dell'iniziativa

Firenze, 2 febbraio 2024 - Proposte contro la svalorizzazione del lavoro, a favore della tenuta sociale e l'abitabilità della città: sono le linee degli input inviati alla politica fiorentina, in vista delle elezioni amministrative di primavera, da Cgil Firenze e Legacoop Toscana. Il sindacato e la centrale cooperativa le hanno esposte in un evento dal titolo 'Ripensare Firenze': fra i presenti, alcuni candidati a sindaco come Sara Funaro, Cecilia Del Re, Dmitrij Palagi, e il presidente della Camera di commercio Leonardo Bassilichi. Cgil e Legacoop chiedono risorse e regole per gli appalti pubblici contro il lavoro povero, con uno stop alle gare al 'massimo ribasso', per l'applicazione dei corretti contratti collettivi nazionali e la garanzia di clausole sociali; attenzione alla legalità del lavoro e qualificazione delle condizioni di lavoro nelle filiere delle controllate pubbliche. Per la tenuta sociale e l'abitabilità della città, Cgil e Legacoop chiedono di regolamentare e contenere il fenomeno degli Airbnb anche oltre l'area Unesco; recuperare immobili per edilizia pubblica, housing sociale, studentati pubblici; promuovere esperienze di cooperative di abitanti e studentati cooperativi; servizi di prossimità per il sostegno alla non autosufficienza lieve e progetti di welfare culturale per promuovere salute, benessere, inclusione sociale.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro