Studente al computer
Studente al computer

Barberino Tavarnelle (Firenze), 16 aprile 2021 - Cittadinanza attiva, ambiente, salute, cultura, inclusione. Sono tante, puntuali e orientate alle esigenze degli oltre 300 allievi della secondaria di primo grado “Il Passignano”, le proposte che il Consiglio dei ragazzi, guidato dal sindaco, Raffaella Sperduti, ha esposto e condiviso con il primo cittadino di Barberino Tavarnelle, David Baroncelli e l’assessore alle politiche educative, Marina Baretta, nell’ambito di un incontro online organizzato dall’Istituto Comprensivo Don Milani e dall’amministrazione comunale, cui ha preso parte tutta la giunta.

Un'occasione per confrontarsi sulle problematiche scolastiche, uno spazio - virtuale - in cui mettersi a disposizione per dare una mano ai compagni che hanno difficoltà nello studio di alcune materie, un vademecum che educa alla corretta alimentazione e un totem che illustra le norme anticovid descrivendo l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale. La scuola sognata dai ragazzi del Comprensivo di Barberino Tavarnelle è un’isola che c’è ed è stata tradotta in un programma di interventi che ogni "assessorato" della scuola, costituito dalle seconde classi, ha elaborato con il contributo di ogni studente.

Nel corso dell’incontro online i ragazzi hanno avuto l’opportunità di esporre alcuni dei tanti progetti passati al vaglio del sindaco dei ragazzi, tra cui la possibilità di svolgere lezioni all’aperto in modo da utilizzare al meglio le potenzialità degli spazi esterni e dei cortili della scuola, l’idea di esprimere i propri talenti con attività artigianali e artistiche per abbellire e dipingere panchine, sedute e interni delle aule, mettersi alla prova con quiz e concorsi culturali e gastronomici che invitino a viaggiare tra le risorse e le tipicità dei paesi europei.

“Tutte le proposte illustrate dai ragazzi – ha commentato il sindaco David Baroncelli – hanno un comune denominatore: l’attenzione e la cura per la persona e l’ambiente, una constatazione condivisa anche dagli assessori che fa onore al loro senso di responsabilità civica. Mi ha riempito di orgoglio constatare come si facciano promotori attivi di piccoli grandi cambiamenti solidali, come la volontà di creare una classroom virtuale per aiutare i nuovi cittadini a imparare l’italiano, l’impegno a tenere puliti gli ambienti e rispettare il patrimonio pubblico e la consapevolezza del valore della memoria”.

L’assessore alle Politiche educative Marina Baretta, curatrice del progetto realizzato dall'associazione Toponomastica femminile, ha fatto pervenire agli studenti il calendario delle Pari opportunità “Calendaria 2021”. “Abbiamo pensato di donare alla scuola un calendario speciale, che parla di parità di genere e riafferma l’uguaglianza dei diritti – ha precisato l’assessore Baretta – affinché gli studenti delle nostre scuole si facciano liberi pensatori e attori del loro destino, nel rispetto e nella reciproca consapevolezza dei valori che stanno alla base della nostra Carta Costituzionale".


Ilaria Biancalani