Assistenza anziani
Assistenza anziani

Firenze, 26 marzo 2020  - Il progetto Pronto Badante della Regione Toscana si rafforza, in questo periodo di emergenza sanitaria da coronavirus, con la presa in carico domiciliare telefonica degli anziani in difficoltà. Tutte le attività di assistenza, informazione e tutoraggio sono state infatti potenziate, tramite un costante monitoraggio telefonico, effettuato dai soggetti del terzo settore direttamente coinvolti nel progetto.

Gli anziani potranno ricevere, inoltre, tutte le informazioni necessarie per la consegna a domicilio della spesa alimentare, dei farmaci o di altra loro utilità. La rete messa in campo, per stare sempre più vicino agli anziani fragili e alle loro famiglie, grazie all'impegno quotidiano del terzo settore, consente di rispondere il più rapidamente possibile alle eventuali richieste di aiuto, che dovessero emergere in questi giorni di misure restrittive, varate per contrastare la diffusione del contagio del virus.

''Il Pronto Badante risponde più che mai alle nuove esigenze dettate dal momento difficile che viviamo a causa del coronavirus - dichiara l'assessore al diritto alla salute, al welfare e all'integrazione socio sanitaria della Regione Stefania Saccardi -. Si consolida lo spirito del progetto, che è quello di stare vicino agli anziani in difficoltà, che chiamano per chiedere un aiuto concreto ed esprimere le loro richieste legate a necessità quotidiane, che non possono affrontare da soli". "La prosecuzione del progetto, che in questi giorni è stato temporaneamente rimodulato tenendo conto dell'emergenza in corso, consentirà di stabilizzare gli interventi sull'intero territorio regionale, continuando a sostenere le famiglie e a offrire un adeguato supporto socio assistenziale agli anziani fragili'', aggiunge Saccardi.