Lorenzo Baglioni
Lorenzo Baglioni

Firenze, 15 novembre 2021 -Un evento educativo e di intrattenimento: questa l’anima della prossima tappa del percorso di iniziative e campagne promosse da Regione Toscana e realizzate anche grazie a GiovaniSì per l’orientamento scolastico. Si intitola “Studiare e formarsi in Toscana Live" e si svolgerà martedì 16 novembre, a partire dalle 11, al cinema La Compagnia di Firenze. Sarà condotto da Lorenzo Baglioni e trasmesso in diretta streaming sui canali facebook e youtube di Giovanisì, il progetto regionale per l'autonomia dei giovani.

L’evento si inserisce nell’ambito dell’iniziativa di Regione Toscana, portata avanti anche attraverso Fondazione sistema Toscana e Giovanisì, “Studiare e formarsi in Toscana: scegli la strada giusta per te”, realizzata in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale e finanziata con risorse del Fondo sociale europeo (Fse), a supporto delle misure e delle attività elaborate dalla Regione per l’orientamento scolastico. L’incontro è rivolto alle studentesse e agli studenti delle scuole secondarie di primo grado e del biennio di quelle di secondo grado, alle famiglie, ai docenti. L’ obiettivo è fornire alle ragazze e ai ragazzi toscani tutte le informazioni necessarie affinché possano scegliere consapevolmente il percorso scolastico e formativo più adatto a loro, alle proprie  caratteristiche e ai propri desideri, accompagnandoli in una fase così importante di crescita e sviluppo.

A condurre ci sarà il “cantattore” Lorenzo Baglioni, testimonial di "Studiare e formarsi in Toscana: scegli la strada giusta per te", il progetto sull’orientamento scolastico realizzato da Regione Toscana nell’ambito di Giovanisì. L’evento sarà l'occasione, anche in vista della prossima iscrizione alle scuole secondarie di II grado in gennaio, per ripercorrere le azioni condotte in questo ultimo anno sull'orientamento, per ascoltare le testimonianze di alcuni giovani che hanno frequentato corsi di Istruzione e Formazione Professionale e corsi di Istruzione Tecnica Superiore e per illustrare alcune buone pratiche sperimentate nei territori attraverso i progetti educativi zonali.  Si alterneranno momenti di spettacolo a momenti di riflessione, grazie anche alla presenza sul palco delle formatrici e dei formatori specializzati del centro studi Pluriversum che hanno guidato i laboratori tematici sull’orientamento a cui si sono iscritte oltre 600 classi toscane.

“In questi mesi abbiamo puntato molto sulle iniziative dedicate all’orientamento – spiega l’assessora all’istruzione e alla formazione Alessandra Nardini - perché rappresenta uno strumento chiave nel favorire il successo scolastico e  contrastare dispersione e abbandono. I momenti di passaggio, dove le ragazze e ragazzi scelgono quale tipo di scuola, di percorso formativo,  intendono frequentare, sono scelte fondamentali nel loro percorso di crescita ed è necessario che avvengano nel modo più consapevole possibile. Come amministrazione regionale sentiamo tutta la responsabilità di sostenerli in questo percorso, impegnandoci nel promuovere una consapevolezza diffusa rispetto alle varie opportunità presenti nel territorio, utilizzando strumenti, modalità e linguaggi che ci consentano di intercettare il maggior numero di ragazze e ragazzi. Devono poter avere tutte le informazioni per fare la scelta giusta”.