Biancamaria Ugolini con la lampada realizzata dall’azienda di famiglia
Biancamaria Ugolini con la lampada realizzata dall’azienda di famiglia

Una lampada capace di neutralizza, per oltre il 99%, batteri, microbi e virus, fra cui anche il Covid. E’ stata messa a punto e brevettata dalla Ugolini Electronic Engineering di Tavarnelle, grazie al team guidato da Sandro Cresti "Si tratta di un sistema – spiega Biancamaria Ugolini, ceo dell’azienda – che utilizza la tecnologia del nearUva, totalmente innocua per le persone e gli animali, che vengono protetti da eventuali rischi di esposizione, ma molto efficace sotto il profilo biologico e sanitario. In qualche ora si riesce a inibire sia la carica virale del Covid, sia degli altri batteri presenti nell’ambiente o sulle superfici in cui si trova". Alla produzione industriale si è arrivati dopo che l’Università di Siena ne ha attestato l’efficacia disinfettante, con studi e prove microbiologiche eseguite dal professor Gabriele Messina del dipartimento di Medicina molecolare e dal professor Gabriele Cevenini del dipartimento di Biotecnologie mediche. "Stiamo studiando forme di customizzazione, come l’inserimento della lampada sugli scuolabus – fa sapere Ugolini – Nel frattempo abbiamo scelto di sperimentarla in un asilo di Siena dove è stato evidenziato come l’uso notturno riduca drasticamente la carica microbica ambientale e come l’utilizzo continuato disinfetti le superfici e renda salubre l’aria".

Ilaria Biancalani