"Io, loro, noi a Firenze: 5 amici allo Spazio Fond"

"Io, loro, noi", cinque amici allo Spazio Fond

"Io, loro, noi", cinque amici allo Spazio Fond

Cinque artisti toscani legati da una lunga amicizia, che insieme danno vita alla mostra "Io, loro, noi", realizzata per Spazio Fond in via della Fonderia 25, aperta fino al 15 ottobre (orario: 10-18).

Gli artisti sono Raffaele Bueno, Bobo Marescalchi, Andrea Ponsi, Museo Riz à Porta, Giovanni Ragusa, accumunati dall’età, la Toscana come luogo di vita e la cultura condivisa, l’afflato poetico a cui ognuno si affida come strumento di esistenza-sopravvivenza. Tra loro c’è chi ferma la sua visione del mondo fluttuante nella fissità di un quadro, chi in forme tridimensionali, chi in un moto del pensiero, chi nella scrittura o nella musica. Con il linguaggio che inesorabilmente si adegua ai tempi, cambia anche chi quel linguaggio usa per esprimersi poeticamente. Ognuno vaga sulle acque della esistenza aggrappato a zattere precarie, lasciandosi andare alla deriva dell’inconscio. Ognuno conduce la sua barca con tecniche marinare diverse, usa remi e pennelli secondo il suo talento, lascia sulla superficie del quadro i colori del proprio sogno, la sua impronta in una scultura. Di essi, Giovanni e Bobo hanno lasciato questo mondo anni fa, gli altri continuano a vivere nella freschezza del presente e nel ricordo delle passate corrispondenze. Questo convivio li riunisce in un rigenerato dialogo nella solare Firenze, dopo una spedizione di alcuni anni fa nella piovosa Amsterdam, anche se chi non è presente fisicamente parlerà con le sue opere, per un inizio che è dunque la continuazione di una vecchia storia.