Operatori davanti all'hotel dove sono morti i due fratelli
Operatori davanti all'hotel dove sono morti i due fratelli

Firenze, 10 ottobre 2019 - Sarebbero deceduti per arresto cardiaco dovuto a un'intossicazione acuta i due fratelli belgi trovati morti in hotel a Firenze il 29 settembre scorso. È quanto emerso dai primi risultati delle autopsie eseguite dal perito incaricato dal gip di Firenze. Per capire quali tipi di sostanze abbiano provocato l'intossicazione occorrerà attendere i risultati degli esami tossicologici. L'ipotesi ritenuta più probabile dagli investigatori è che i due fratelli, di 20 e 27 anni, siano deceduti a seguito dell'assunzione di un mix di alcol e farmaci, tra cui un potente analgesico del quale sono state trovate due confezioni della loro camera d'albergo. Per l'accaduto la procura di Firenze ha indagato per omicidio colposo un farmacista, che avrebbe venduto a uno dei due il medicinale sebbene non avesse la ricetta.