Bus nella scarpata sulla A16, un giovane diretto a Firenze tra i feriti: “Stavamo dormendo, poi il botto”

Un morto e 14 feriti, è il bilancio dell’incidente avvenuto in autostrada ad Avellino. Un ragazzo di Lecce ha riportato una grave contusione alla spalla: era diretto nel capoluogo toscano

Firenze, 4 giugno 2023 – “Stavamo dormendo tutti. All’improvviso, una violenta frenata ci ha svegliato. Poi il botto, quando ci siamo scontrati con le auto, prima di finire nella scarpata”. È la testimonianza di un giovane ragazzo di Lecce che era a bordo del Flixbus precipitato in una scarpata a causa di un tamponamento avvenuto all’alba di oggi sulla autostrada A16, all’altezza del comune di Vallesaccarda, in provincia di Avellino

Il ragazzo era diretto a Firenze. Ha riportato una grave contusione alla spalla, come tanti altri passeggeri che erano con lui. Il bilancio dello schianto è tragico: un morto e 14 feriti, tre dei quali in gravi condizioni. 

Il bus era partito ieri sera alle 23 da Lecce e sarebbe dovuto arrivare alla stazione Tiburtina a Roma alle 7. Il grave incidente è avvenuto nel tratto avellinese dell’A16, appena dopo una curva al km 100+600 metri. Il Flixbus si è trovato di fronte due auto ferme a causa di un tamponamento. Il conducente del bus ha sterzato sulla sinistra, dirigendosi verso il guardrail, per evitare l'impatto, ma è finito nella scarpata che, per fortuna, non è particolarmente profonda. Altre tre vetture, che seguivano il pullman, sono finite contro le auto ferme al centro della carreggiata. 

Una strage evitata per un soffio che riporta alla mente quanto avvenuto la sera del 28 luglio 2013 sulla stessa autostrada, quando un bus stava riportando a casa 49 persone dopo una giornata trascorsa a Pietralcina precipita dal viadotto Acqualonga dell'A16 Napoli-Canosa all'altezza del comune di Monteforte Irpino, in provincia di Avellino. Il drammatico bilancio di quell’incidente fu di 40 morti, uno dei più gravi disastri stradali della storia italiana.