Quaranta paia di scarpe per non dimenticare gli infermieri che hanno perso la vita a causa del Coronavirus. 300 colleghi in piedi, a debita distanza gli uni dagli altri, per ricordare anche le mancate promesse di Governo e Regione Toscana nei confronti della categoria. Stamani alle 10 il sindacato autonomo degli infermieri Nursind darà vita a un flashmob in piazza Duomo, di fronte alla sede della Giunta regionale. Al centro il ricordo dei 40 infermieri scomparsi in Italia negli ultimi mesi e la rivendicazione dei diritti dei lavoratori. "Ci hanno chiamati eroi – dichiara Giampaolo Giannoni, segretario Nursind Toscana – e ci hanno già dimenticati". "A febbraio il Governo ci aveva promesso un aumento di stipendio, diventato un bonus di circa 100 euro ad aprile, per poi scomparire".