Entusiasmo. Motore della vita

L'entusiasmo è un elemento essenziale della vita che ci fa sognare e ci aiuta a superare ostacoli. La mancanza di entusiasmo può portare a noia, indolenza e mediocrità. Dobbiamo saper conservare l'anima di un bambino per mantenere l'entusiasmo e la voglia di vivere.

Entusiasmo, ovvero il motore e l’anima dei desideri, elemento essenziale della vita e parte emotiva dei nostri pensieri, ci fa sognare e contagia le persone che abbiamo vicino . E’ il sentimento che permette di superare ostacoli talvolta insolubili perché rende la mente fertile alla ricerca di sentieri alternativi e quindi aiuta a creare nuove possibilità nell’ottica di raggiungere mete importanti. Solo quando siamo pervasi da entusiasmo diventiamo perseveranti e riusciamo ad applicare metodo e rigore a ciò che facciamo e a cui teniamo anche se la volontà non sarà mai potente quanto il piacere di fare qualcosa. L’entusiasmo nel lavoro aumenta le possibilità di realizzazione, mentre l’apatia incrementa i pretesti . La mancanza di entusiasmo può manifestarsi come il sintomo di una personalità noiosa che può rovinare la vita a se stesso e agli altri . E’ un disturbo al giorno d’oggi è molto diffuso e segna la differenza tra mediocrità e realizzazione, facilmente confuso con la noia, che in realtà è un deficit di immaginazione e con l’ indolenza fisica.

Vivere senza entusiasmo significa vivere senza voglia di fare nuove esperienze, perdere il senso che rende la vita emozionante, mortifica i sensi, annega le passioni e la curiosità. Perché perdiamo l’entusiasmo crescendo ? Forse perché passiamo l’infanzia a sognare grandi avventure, l’adolescenza a pensare a romantiche fantasie ma più tardi arrivano le responsabilità: il lavoro, il mutuo, la famiglia i figli e improvvisamente scopriamo che il mondo da luogo incantato dove può accadere di tutto diventa un posto monotono, volgare e materiale dove accadono solo cose prevedibili. ll sentirsi indifferenti al mondo è un problema comune che si presenta quando ci si sente stressati o semplicemente si ha bisogno di più tempo da dedicare a se stessi,. Così la disillusione invece di stimolarci a crescere ci paralizza e ci toglie ogni entusiasmo. Dovremmo quindi saper conservare l’anima di un bambino capaci sempre di stupirsi per mantenere l’entusiasmo,l’allegria, la felicità ma soprattutto la voglia di vivere. Se manca l’entusiasmo vuol dire che non siamo più innamorati della vita.