OLGA MUGNAINI
Cronaca

"Darwin’s Smile" alla Pergola. La lezione di Isabella Rossellini

Nel suo one woman show, l’attrice riconcilia due mondi spesso agli antipodi: l’arte e la scienza

"Darwin’s Smile" alla Pergola. La lezione di Isabella Rossellini

"Darwin’s Smile" alla Pergola. La lezione di Isabella Rossellini

L’amore per gli animali le nasce da bambina, quando suo padre Roberto Rossellini le regolò "L’anello di re Salomone" di Konrad Lorenz. Per la piccola Isabella fu una rivelazione. E anche se è diventata celebre per la sua carriera di attrice, scrittrice e modella, adesso da adulta il regno animale torna prepotentemente nella sua esistenza, sul palcoscenico come nella vita di tutti i giorni.

lsabella Rossellini vive infatti vicino New York, a Brookhaven di Long Island, dove ha creato la sua la Mama Farm, una fattoria improntata al rispetto della biodiversità nelle coltivazioni e nelle razze degli animali da fattoria, fra galline, capre, papere, asini, cavalli e molto altro. Questa dedizione è diventata anche uno spettacolo teatrale che sarà alla Pergola, da martedì al 28 gennaio (ore 21, giovedì ore 19 e domenica ore 16), per una produzione Théâtre National de Nice, in coproduzione con Teatro della Toscana. Si tratta di un vero one woman show, dal titolo "Darwin’s Smile", una sorta di lezione sull’evoluzione e sulla recitazione, a partire dal libro di Charles Darwin "L’espressione delle emozioni nell’uomo e negli animali".

"Un’occasione per imparare, divertendosi e ridendo - spiega l’attrice, che nel frattempo si è laureata in etologia – sull’arte della recitazione e su complesse teorie scientifiche. Lo spettacolo, che ha la regia di Muriel Mayette, direttrice del teatro Nazionale di Nizza, è nato in Francia da due conferenze che mi avevano chiesto al Musée d’Orsay in occasione di una grande mostra su Darwin, per le quali mi sono basata su un suo libro non così conosciuto, ‘L’espressione delle emozioni nell’uomo e negli animali. Da qui l’idea di farne anche un testo teatrale, che mi sta dando grandi soddisfazioni".

In scena Isabella Rossellini riconcilia due mondi spesso agli antipodi: l’arte e la scienza. La lettura del libro del padre dell’evoluzionismo le ha rivelato che la continuità tra gli esseri umani e gli animali può essere ritrovata anche nel modo di esprimere le emozioni. L’attrice esplora infatti il concetto di empatia, che è alla base della recitazione, ma anche dello studio del comportamento animale. Cambiandosi d’abito direttamente in scena, con umorismo e con semplici e innocenti espedienti, interpreta sul palcoscenico cani, gatti, galline, pavoni e, naturalmente, Charles Darwin.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro