FRA’ MATTEO
Cronaca

Dare sostanza ai sogni di bene

Francesco Live a Firenze ha riunito 1.500 giovani ispirandoli a seguire il coraggio di Francesco d'Assisi. Attraverso workshop, arte e dialogo, si è promosso un futuro di speranza e condivisione.

Brena*

Francesco Live per quattro giorni ha fatto di Firenze un punto di intersezione fra tante voci, tanti cuori, tante ispirazioni di futuro. Una ricchezza che scaturisce dalla storia di un giovane, Francesco d’Assisi, che otto secoli fa ha avuto il coraggio di osare ciò che il cuore gli suggeriva. E’ lui che ha ispirato questa iniziativa, che ha portato a Firenze 1.500 giovani e ha avuto la capacità di moltiplicare le energie. Come adulti abbiamo il compito di accompagnare le aspirazioni dei giovani, ma dobbiamo anche avere il coraggio di saperli lasciare andare, di dare corpo ai sogni di bene, anche di sbagliare, ma di andare comunque. In queste giornate abbiamo provato proprio a far questo. Lo abbiamo fatto negli workshop pomeridiani, nei quali i ragazzi sono stati protagonisti ed ascoltatori insieme, progettando, immaginando, condividendo idee. Lo abbiamo fatto attraverso le arti - musica e teatro in particolare - che ci hanno restituito la potenza evocativa delle espressioni di bellezza, che maturano nel cuore dell’uomo e che ci hanno restituito di Francesco l’immagine più aderente al vero: quello di un contemporaneo, la cui storia si intreccia con la nostra e può ancora dirci molto di noi, di Dio, degli altri, del creato. Lo abbiamo fatto nelle due plenarie, che hanno offerto ai giovani la possibilità di attingere alle competenze di docenti universitari e alle esperienze di loro coetanei, che stanno osando un futuro diverso in molti campi. Lo abbiamo fatto coltivando il dialogo tra realtà religiosa e istituzioni civili. Lo abbiamo fatto, infine, offrendo il volto unitario della famiglia francescana - frati, religiose, laici adulti e giovani - e della comunione con la Chiesa, i nostri Vescovi della Cet, che ha offerto un respiro ecclesiale a queste giornate. Francesco morente disse ai frati: “Io ho fatto la mia parte, Cristo vi insegni la vostra”. È ciò che Francesco Live ci impegna a fare.

*Coordinatore Comitato 800 anni delle Stimmate

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro