Il Dalai Lama
Il Dalai Lama

Firenze, 18 settembre 2017 - Dopo quasi vent'anni dall'ultima storica visita Sua Santità il XIV Dalai Lama torna a Firenze. Tenzin Gyatso, la più importante autorità buddhista, nonché capo spiriturale e del Governo Tibetano, sarà in città da domani - martedì 19 settembre  - per un incontro pubblico che si svolgerà al Nelson Mandela Forum.

Un evento di straordinaria importanza che inaugura ufficialmente la terza edizione del Festival delle Religioni. La rassegna, (19-22 e 23 settembre) è organizzata dall'Associazione Luogo d'Incontro, copromossa dal Comune di Firenze, patrocinata dalla Regione Toscana e resa possibile grazie alla collaborazione con l'Istituto Lama Tzong Khapa di Pomaia - si caratterizza come importante momento di riflessione interreligiosa e interculturale.

Il programma prevede anche un incontro con il Dalai Lama dal titolo "La libertà nella regola" moderato dalla presidente della Rai, Monica Maggioni, e vedra' la presenza del fondatore della Comunità  Ecumenica di Bose, Padre Enzo Bianchi, dell'Imam di Firenze e presidente dell'Unione delle Comunità Islamiche d'Italia, Izzedin Elzir e del giurista Joseph Weiler, gia' Rettore dell'Istituto Universitario Europeo.

Seguirà  alle ore 12.30 un public talk con il Dalai Lama organizzato dall'Istituto buddista e dalla Regione Toscana. Durante l'inaugurazione del Festival, che ricorre nelle celebrazioni dei 40 anni dalla scomparsa di Giorgio La Pira, il Sindaco di Firenze, Dario Nardella, consegnera' al Dalai Lama il "Sigillo della Pace": si tratta di uno dei piu' importanti riconoscimenti cittadini, istituito nel quindicesimo secolo, conferito in passato a personaggi quali Giovanni Paolo II, Kofi Annan, e Gorbaciov.

E ci sarà un flash-mob di benvenuto in piazza della Signoria, di fronte a Palazzo Vecchio, per accogliere domani il Dalai Lama a Firenze. L'iniziativa è dell'associazione radicale 'Andrea Tamburi'. La manifestazion, si svolgerà alle 16 ed è stata indetta per ricordare l'occupazione cinese nella regione del Tibet.