Dal centro a Novoli. Il blocco affitti brevi affossa il mercato: "Valori in picchiata"

In alcune zone acquistare un’abitazione rimane una chimera. In via Duca d’Aosta si possono arrivare a spendere 10mila euro al mq. E ora gli investitori si orientano su piccole soluzioni a prezzi contenuti. .

Dal centro a Novoli. Il blocco affitti brevi affossa il mercato: "Valori in picchiata"

Dal centro a Novoli. Il blocco affitti brevi affossa il mercato: "Valori in picchiata"

Dopo tre anni di bolla immobiliare, i valori delle case nel centro di Firenze registrano un leggero calo (-3%). A certificarlo è il Centro Studi di Tecnocasa che ha preso in esame tutte le aree del capoluogo, o almeno quelle dove la richiesta è maggiore. "L’incertezza sulla possibilità di praticare gli affitti brevi (a seguito della cosiddetta delibera Nardella anti Airbnb) insomma, sta rallentando gli investitori. Anche se i prezzi di quelle poche abitazioni rimaste sul mercato risultano essere proibitivi per la maggior parte delle famiglie.

Qualche esempio? Piazza San Marco e piazza Indipendenza, le zone più ambite, viaggiano su una media di 5mila euro al metro quadro. Le soluzioni più lussuose si concentrano su via delle Mantellate e via Duca d’Aosta i cui valori si aggirano intorno a 8mila euro con punte di 10mila al metro quadrato (se però provviste di terrazzo con vista). Resta elevata la domanda di immobili in locazione, anche se la concorrenza degli affitti turistici si fa sentire. Un bilocale non si trova a meno di 800-900 euro al mese. In diminuzione dell’1,9% i valori immobiliari della macroarea di Novoli-Careggi, in particolare nel quartiere di San Jacopino, non distante dalla stazione di Santa Maria Novella e appena fuori dalle mura del centro storico. Si acquistano soprattutto piccoli tagli, spesso derivati da operazioni di frazionamento: la zona infatti offre immobili di ampia dimensione, superiore a 100 mq acquistati da investitori che poi li dividono in monolocali per metterli a reddito. Il nuovo ha prezzi che si aggirano tra i 4mila e i 5mila al mq. La maggioranza degli immobili risale agli anni ’70-’80 ma non mancano soluzioni popolari risalenti ai primi anni Venti. I prezzi, in questo caso, si aggirano tra i 2mila e i 2500 euro al mq. La presenza della tramvia che collega il quartiere con l’aeroporto di Firenze determina una forte domanda di affittacamere tanto che l’offerta a disposizione per gli affitti tradizionale è decisamente in calo.

Scendono le quotazioni delle abitazioni anche tra Statuto, Libertà e Fortezza e in particolare nell’area che si sviluppa intorno a piazza della Vittoria, via Lorenzo il Magnifico, via XX Settembre e piazza della Libertà dove si trovano soluzione molto ampie, tra i 200 e i 250 mq. Le quotazioni per un appartamento signorile ristrutturato oscillano mediamente intorno a 4-5mila euro al mq. Scendono dello 0,7% i prezzi delle case nella macroarea di Campo di Marte anche la domanda è elevata e l’offerta esigua.

Tecnocasa registra una domanda di immobili di ampia dimensione, dotati di spazi esterni, terrazzi abitabili o giardino. In zona si possono acquistare anche terratetti e soluzioni indipendenti. Piace particolarmente poi l’area a ridosso della collina di Fiesole e negli ultimi tempi anche le campagne circostanti dove molti stanno acquistando per lasciare la città. I prezzi medi si aggirano intorno a 3400 euro al mq. Chi compra per investimento si orienta verso piccoli tagli da 40-45 mq su cui impiegare intorno a 200 mila euro oppure su tagli da 70-75 mq su cui investire da 230 a 250 mila euro.

A.P.