Da Peretola a Sesto in tram: "Arrivano altri 113 milioni. Svolta storica per la Piana"

L’annuncio del governatore Giani: "Completeremo il lotto per l’università". I finanziamenti provengono dal Fondo di Sviluppo e coesione della Regione. .

Da Peretola a Sesto in tram: "Arrivano altri 113 milioni. Svolta storica per la Piana"
Da Peretola a Sesto in tram: "Arrivano altri 113 milioni. Svolta storica per la Piana"

di Sandra Nistri

Un nuovo ‘pezzo’ per la tranvia diretta a Sesto Fiorentino. La giunta regionale ha infatti deliberato lo stanziamento di 113 milioni di euro per completare il lotto diretto al Polo scientifico universitario, con fermata davanti al nuovo liceo Agnoletti, come continuità della linea 2 che arriva solo all’aeroporto. I finanziamenti arrivano dal Fondo di Sviluppo e coesione che pianifica gli investimenti della Regione Toscana nell’arco dei prossimi cinque anni: "Si tratta di un intervento storico – ha spiegato Giani che ha voluto fortemente la scelta – lo stanziamento e l’impegno di spesa per 113 milioni si aggiunge ai 110 milioni già destinati alla tranvia Peretola-Sesto Fiorentino con il Fondo europeo di sviluppo regionale".

"I 223 milioni completeranno dunque il finanziamento che estende la tranvia fino a Sesto Fiorentino. Siamo ormai a un livello di progettazione ben sviluppata che consentirà l’avvio dei lavori da qui all’estate 2025".

Un’opera importante, nell’ottica della crescita e dello sviluppo – secondo Giani – "non solo per il collegamento della Piana Fiorentina fra e Sesto, ma perché l’intervento connette la stazione ferroviaria di Castello a Peretola e a San Donato di Novoli, il centro direzionale, che vede la presenza del Palazzo di Giustizia, delle tre facoltà universitarie, del palazzo, in via realizzazione, della Findomestic, quello della Cassa di Risparmio e, in prospettiva, la terza torre di Novoli che costituirà il centro della vita amministrativa della nuova sede della Regione Toscana".

Fra l’altro – ha aggiunto Giani parlando anche della linea ferroviaria - "con il completamento della tranvia, ci sarà un interscambio fra il treno, che arriva da Lucca, Montecatini, Pistoia, Prato e un diretto ingresso nella Nuova , nell’area Nord Ovest, evitando così la stazione Santa Maria Novella. L’intervento servirà punti nevralgici: la scuola sottoufficiali dei Carabinieri che oggi ha 2.000 allievi che costantemente la frequentano e tutto quello che rappresenta il centro commerciale sotto la ferrovia di Sesto Fiorentino. Questa opportunità compie una svolta storica nell’integrazione socio economica della Piana Fiorentina".

La notizia del nuovo maxi stanziamento è intanto accolta con grande favore dal Comune di Sesto Fiorentino che guarda, però, anche al futuro, ovvero all’ulteriore allungamento della linea dal polo scientifico al centro sestese.

"Noi – dice la vicesindaco Claudia Pecchioli - stiamo lavorando insieme alla Regione e al Comune , che è stazione appaltante, per il prolungamento della linea tranviaria fino al centro cittadino, a piazza Lavagnini. Siamo contenti che sia arrivata questa nuova tranche di finanziamenti, riteniamo che per Sesto sia un’occasione grande, la sfida ora è quella di trovare l’ultima parte di finanziamenti che consentiranno l’arrivo in centro del tram. La progettazione – conclude la vicesindaco Claudia Pecchioli – sta andando avanti tutta insieme compreso questo ultimo tassello e noi pensiamo che debba essere così".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro