Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

Da Limite a Cagliari missione salvezza

Quando nel 2004 si è trasferito al Cagliari dall’Empoli, probabilmente non immaginava che la Sardegna sarebbe diventata la sua seconda casa, ma Alessandro Agostini è toscano e alla sua terra di origine resta molto legato. Nato a Vinci nel 1979, l’attuale allenatore del club rossoblù, ha infatti cominciato a tirare i primi calci al pallone nel settore giovanile dell’U.S. Limite e Capraia all’età di 6 anni. Nel sodalizio giallorosso è rimasto cinque stagioni, poi le sue doti sono state notate dalla Fiorentina, dove si è trasferito prima di fare il salto nel calcio dei grandi. Una volta appesi gli scarpini al chiodo decide di intraprendere la carriera di allenatore, l’ennesimo della nostra Regione e in particolare dell’Empolese Valdelsa, entrando nello staff tecnico del vivaio del Cagliari. Già vice in prima squadra ai tempi di Lopez in panchina, Agostini torna poi con i giovani prima come vice e poi come tecnico della Primavera, che conduce fino allo scorso 2 maggio quando è stato chiamato a sostituire l’esonerato Walter Mazzarri (altro toscano che ha abitato a Empoli) per cercare di salvare il Cagliari. Una notizia che viene accolta con soddisfazione proprio in casa U.S. Limite e Capraia, che affida ai social il proprio pensiero: "Da tutta la società un "in bocca al lupo" di cuore a un ex giocatore giallorosso che ancora oggi mantiene le radici a Capraia e Limite e ricorda con piacere gli anni trascorsi qui, come ha recentemente raccontato nell’intervista pubblicata sul libro del nostro centenario". Un esordio nel massimo campionato italiano che non è certo dei più soft per Agostini, il quale ha soltanto altre due partite a disposizione per cercare di salvare il Cagliari. E, curiosità del destino, dopo il pari con la Salernitana dello scorso week-end domenica prossima si troverà di fronte l’Inter, che nello staff di Simone Inzaghi, ha un altro limitese: il collaboratore tecnico Mario Cecchi.

Si.Ci.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?