Il sindaco Sottani (Germogli)
Il sindaco Sottani (Germogli)

Greve in Chianti (Firenze), 9 ottobre 2020 - Si aggiungono nuovi 24 casi di contagio ai 15 registrati ieri, tra gli ospiti della Rsa 'Rosa Libri' di Greve in Chianti e sette tra gli operatori della struttura. Complessivamente, riferisce il Comune, sono 39 gli anziani positivi al Covid19 su 52 ospiti totali. Sono numeri in continua evoluzione che preoccupano l'amministrazione comunale quelli che emergono dall'aggiornamento effettuato dalla Asl Toscana Centro.

«Le condizioni degli anziani sintomatici sono costantemente monitorate - rassicura il sindaco Paolo Sottani - e per la maggior parte di coloro che non presenta sintomi, al momento, versa in uno stato di salute non preoccupante. Ciò che mette in apprensione è l'attesa degli esiti dei tamponi, in fase di elaborazione cui si sono sottoposti gli operatori della struttura di cui disponiamo dati parziali. Sette sono ad oggi gli operatori risultati positivi al Coronavirus. Considerato l'aumento costante della curva epidemiologica temiamo un ulteriore peggioramento».

«Il lavoro sta procedendo con prontezza di intervento e attenta disponibilità da parte delle autorità competenti che hanno compreso il livello emergenziale del focolaio di Greve - aggiunge il sindaco - Voglio ringraziare la Asl Toscana Centro che ha nell'immediato disposto un'integrazione del personale mancante in modo da garantire l'assistenza e gestire la parte sanitaria». Già da stasera è operativa nella Rsa Rosa Libri una squadra di infermieri della Asl. La Rsa di Greve in Chianti è in isolamento e non consente l'accesso dall'esterno per le visite dei familiari.