Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
23 mag 2022

Dalla Nuova Zelanda al Chianti per ricostruire la storia del padre combattente in Toscana

Questa è la storia di Warnick Cox arrivato a Barberino Tavernelle dalla Nuova Zelanda ripercorrendo i luoghi della memoria del padre

23 mag 2022
Un'immagine dei giorni della Liberazione
Un'immagine dei giorni della Liberazione
Un'immagine dei giorni della Liberazione
Un'immagine dei giorni della Liberazione

Firenze, 23 maggio 2022 - Ha fatto il giro del mondo per ricostruire la storia del padre che combattè in Italia nel '44. Questa è l'incredibile storia di Warnick Cox, 74 anni, che da Whanganui (Nuova Zelanda) è arrivato a Tavernelle Val di Pesa sulle tracce del padre che nel 1944, poco più che ventenne, si unì al diciottesimo Reggimento armato per raggiungere il Chianti e liberarlo dall'oppressione nazifascista. 

Il signor Cox junior non ha mai perso la speranza di ricostruire la storia di guerra che aveva portato il padre, William George Cox, dall'altro capo del mondo per salvare un popolo a lui sconosciuto. Dopo alcuni viaggi compiuti in Toscana alla ricerca di "Villa Strada", così era denominato il luogo dove aveva combattuto il padre, Warnick è riuscito a ricomporre i tasselli del tempo. Grazie al fuoco mai spento della memoria, dei ricordi di William, il papà, trascritti puntualmente nel diario di guerra poi ritrovato dal figlio, e delle testimonianze, dei contributi degli storici neozelandesi e dei documenti fotografici contenuti nella pubblicazione '21 luglio-4 agosto 1944 I giorni della Liberazione. Le truppe neozelandesi da San Donato alle porte di Firenze', edito nel 2009 dai comuni di Tavarnelle Val di Pesa, San Casciano Val di Pesa e Scandicci.

Il neozelandese è riuscito a ricostruire l'intero percorso e gli eventi storici che hanno coinvolto il padre nella Liberazione del Chianti. A Tavarnelle, nella frazione di Romita, l'uomo è riuscito a individuare ciò che da anni stava cercando: luoghi e persone legati a Villa Moris (chiamata erroneamente Villa Strada), oggi un'elegante struttura ricettiva, dove il padre nel 1944 ha vissuto sulla propria pelle le sofferenze del secondo conflitto mondiale. 

È in questa area del Chianti che William George Cox ha combattuto e si è salvato, pur essendo stato colpito da un proiettile che gli avrebbe causato la sordità permanente. Con il supporto di Valentina Tacchini, proprietaria di Villa Moris e titolare del B&b che vi ha aperto all'interno da qualche anno, Warnick e la moglie Maryanne, in vacanza nella struttura da pochi giorni, hanno potuto condividere la loro forte emozione con la comunità ed in particolare con il sindaco di Barberino Tavarnelle, David Baroncelli che questa mattina li ha ricevuti in piazza Matteotti davanti al monumento ai caduti dedicato ai soldati neozelandesi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?